thumbnail Ciao,

Hulk si è confermato goleador di razza. Ha dato il via alla rimonta dello Zenit dallo 0-2 col Milan, ma non è bastato per conquistare un risultato positivo, vista la sconfitta 2-3.

Brutta sconfitta per lo Zenit, in casa contro il Milan  nella seconda giornata di Champions League. Dopo essere riusciti a recuperare dallo 0-2, i russi hanno capitolato per un autogoal nel finale di gara. Per l'attaccante dello Zenit, Hulk, la molto magra consolazione di aver marcato la rete che ha sbloccato la propria squadra.

"Il Milan è una squadra molto forte - ha detto l'attaccante ai microfoni di Mediaset Premium - Sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile, siamo riusciti a recuperare dallo 0-2 ma, purtroppo, siamo poi crollati nel finale".

Hulk ha poi commentato le voci sui dissapori all'interno dello spogliatoio dello Zenit relativi al suo elevato ingaggio... "Non ci sono problemi coi miei compagni - ha spiegato - e non è vero che non mi passano il pallone. Lo dimostra l'assist di oggi in occasione del goal che ho segnato nel finale del primo tempo".

Sullo stesso argomento