thumbnail Ciao,

Lo Shakhtar ha messo in difficoltà Madama, Carrera si aspetta un cammino durissimo: "E' un girone tosto, ce la giocheremo con altre due squadre"

Il tecnico dei bianconeri: "Siamo entrati un po' timorosi, sapevamo che era una squadra difficile da incontrare anche se tutti dicevano che sarebbe stato semplice"

"Sappiamo che il nostro girone è tosto, ce la giocheremo fino alla fine con altre due squadre". Chi pensava a un duello Juventus-Chelsea per la testa del Gruppo E dovrà ricredersi: lo Shakhtar Donetsk di Mircea Lucescu ha dimostrato di poter giorcarsela alla pari con tutte, anche con Madama. Massimo Carrera, assistente di Conte, sottolinea la difficoltà del girone: "In Champions ci sono tutte avversarie forti, dobbiamo fare del nostro meglio per andare più avanti possibile nella competizione".

Gli ucraini allo Juventus Stadium sono riusciti a dominare per lunghi tratti il match: "Siamo entrati un po' timorosi - ha spiegato Carrera ai microfoni di Sky -  sapevamo che era una squadra difficile da incontrare anche se tutti dicevano che sarebbe stato semplice. Eravamo un po' contratti, abbiamo preso goal e siamo riusciti a recuperare subito".

Non ha convinto tutti il cambio di Vucinic, sostituito per far posto ad un Giovinco che non è riuscito a lasciare il segno: "Ci serviva una punta che marcasse Fernandinho, Mirko e Matri l'hanno fatto bene ma erano stanchi, quindi mi serviva il cambio".

Si è vista in generale una Juventus meno brillante rispetto a quella ammirata contro la Roma ed è possibile che in campionato possa esserci qualche accorgimento, ma Carrera non si sbilancia: "Se faremo turnover domenica? Domani i ragazzi avranno una giornata libera perché hanno bisogno di staccare mentalmente, poi vedremo da giovedì".

Sullo stesso argomento