thumbnail Ciao,

Vargas si è sbloccato: è riuscito a mettere a segno una tripletta. Ottima prestazione del cileno che non stupisce De Laurentiis: "ho sempre saputo chi è il vero Vargas".

Chi è Edu Vargas? Fino a questa sera un’incognita su cui aleggiava lo spettro del bidone. Definirlo così sarebbe stato troppo estremo, ma considerando che arrivò al Napoli nel gennaio 2011 per circa 15 milioni di dollari ci si è sempre aspettato qualcosa in più da lui.

Da parte sua c’è sempre stato il fattore età e il repentino trasferimento dall’Universidad de Chile alla serie A, ma da questa sera a difenderlo ci sono i numeri: tripletta all’esordio in Europa League del Napoli. Scompaiono tutti i fantasmi e finalmente Edu riesce a sbloccarsi nelle competizioni ufficiali.

Ma se per gli altri Vargas è rimasto sempre uno sconosciuto, al Napoli in pochi hanno dubitato di lui, a cominciare dal presidente, sempre meticoloso nel gestire i suoi investimenti.

Al termine della gara contro l’Aik, Aurelio De Laurentiis ha parlato ad una tv cilena: "Vargas è Vargas. Sapevamo quanto valeva, noi eravamo tranquilli anche dei soldi spesi.  Gli altri hanno messo pressione sul calciatore e questo non ha contribuito a farlo crescere. Ora questi gol lo faranno sicuramente esplodere e come si suol dire tutti vissero felici e contenti”.

Ora i detrattori del talento forse si ricrederanno. Resta il fatto che da oggi per il cileno è inizata una nuova fase della carriera, non più quella della lotta per l’affermazione in campo internazionale, ma quella della lotta per la riconferma, giorno dopo giorno, partita dopo partita.

Sullo stesso argomento