thumbnail Ciao,

Dopo il pari con la Juventus, il talento del Chelsea Oscar è contento a metà: "Felice per la doppietta, ma avrei preferito vincere..."

Un esordio così, forse non lo sperava neanche lui. In un'intervista di poche ore fa, Oscar, parla della sua prima in Champions League.

Senza il goal di Quagliarella sarebbe stata sicuramente una notte da 'Oscar': Chelsea-Juventus ha visto un protagonista assoluto, il talentino brasiliano Oscar, autore di una grande doppietta. Uno straordinario esordio dal primo minuto per l'ex Internacional di Porto Alegre che per la prima volta era chiamato a giocare in Champions League e per la prima volta dall'inizio con la maglia dei 'Blues'.

"Sono molto felice - ha detto il brasiliano classe '91 a Uefa.com che lo ha intervistato stamani -  di aver segnato due gol al mio debutto, ma sarei stato più contento se la squadra fosse riuscita a vincere. Sul secondo goal ho calciato subito dopo aver fatto il primo tocco, sapevo che la palla sarebbe entrata". Un giocatore che, oltre che dentro al campo, anche fuori dimostra molta sicurezza nonostante la giovane età.

"Tutti i ragazzi in Brasile - ha proseguito il numero 11 del Chelsea -  sognano di giocare la Champions League, quindi aver realizzato questo sogno è per me motivo di grande orgoglio. Mi piace stare qui [al Chelsea] e spero di continuare così e segnare ancora tanti gol come questo. Ho molti amici a Londra. Noi brasiliani stiamo sempre insieme quindi sono molto felice della mia vita e del club".

Un ragazzo con le idee molto chiare e con un futuro cristallino davanti. Oscar, brasiliano con classe da vendere e una sicurezza invidiabile, è pronto a dimostrare al calcio mondiale di essere il nuovo 'craque' proveniente dal Brasile. Con lui, Ganso, Lucas e Neymar, i carioca, si prepareranno nel migliore dei modi alla corsa per il mondiale di casa: il 2014 è vicino...

Sullo stesso argomento