thumbnail Ciao,

Il centrocampista maliano, autore di una grandissima prestazione al Bernabeu, riconosce il merito dei vincitori: "Il Real è fortissimo, ci ha reso la vita difficile".

E' stato decisamente tra i migliori in campo, ma il suo solito contributo in termini di quantità e qualità in mezzo al campo non è bastato al City per uscire dal 'Bernabeu' con un risultato positivo.

Yaya Tourè, roccioso mediano degli inglesi, ha ammesso, in un'intervista rilasciata al sito dell'UEFA, tutte le difficoltà incontrate dagli uomini di Mancini contro il Real Madrid: "Devo ammettere che il Real è una grande squadra e ci ha reso la vita difficile. Stavamo vincendo a cinque minuti dalla fine ma poi hanno trovato due goal e hanno vinto".

Quindi il centrocampista spiega: "Sapevamo in ogni momento che avrebbero potuto essere pericolosi dato che giocavano in casa di fronte ai loro tifosi. Non è facile per nessuno venire qui e vincere".

Infine Touré non concorda con il tecnico Mancini, che ieri sera aveva parlato di fortuna per spiegare il successo madridista: "E' stata una partita spettacolare e dobbiamo fare le congratulazioni ai nostri avversari, hanno meritato i tre punti".

Sullo stesso argomento