thumbnail Ciao,

Il tecnico dei belgi crede nell'impresa. Per riuscirci, dice, la squadra dovrà sciorinare il proprio gioco, senza chiudersi sulla difensiva. "Speriamo di iniziare bene...".

Non è più il Milan di cinque anni fa, l'impresa è possibile. In casa Anderlecht, a maggior ragione dopo il ko interno dei rossoneri contro l'Atalanta, si sogna in grande. In queste ore non sono mancati i proclami, tutti all'insegna di una convinzione: che espugnare San Siro, domani sera, è tutt'altro che impossibile.

L'importante, come spiegato dal tecnico John Van den Brom, sarà fornire una prestazione propositiva: "Non credo saremmo capaci di fare una partita completamente difensiva - le sue parole nella conferenza-stampa della vigilia - Dobbiamo fare il nostro gioco".

L'allenatore olandese è consapevole delle enormi difficoltà accusate dagli avversari in questo avvio di stagione: "Dobbiamo cercare di approfittare della situazione, loro vengono da una sconfitta, anche se ogni partita fa storia a sè".

Contro i rossoneri, come annunciato dal presidente Vanden Stock, non sarebbe male un pareggio, al di là del sogno di mettere le mani sui tre punti: "Il risultato non è determinante per il passaggio del turno - è il pragmatismo di Van den Brom - Ci sono sei partite in tutto. Speriamo, però, di poter cominciare bene il torneo".

Milan-Anderlecht è in programma domani sera alle 20.45 ed è valida per il gruppo C. Malaga-Zenit l'altra gara del girone.

Sullo stesso argomento