thumbnail Ciao,

L'ex tecnico della Fiorentina ha commentato le parole amare del tecnico dell'Udinese, ritenendole del tutto normali e legittime, esonerandolo anche da ogni responsabilità.

Nelle ultime ore si è molto discusso sulle parole di Francesco Guidolin al termine della partita persa dalla sua Udinese contro lo Sporting Braga nel preliminare di Champions League. Delio Rossi, ex allenatore della Fiorentina, ha detto la sua a riguardo, appoggiando pienamente lo sfogo del ct bianconero.

Direttamente ai microfoni di 'Sky', Rossi si mostra comprensivo nei confronti del collega, attribuendo la disfatta a colpe non sue: "Fatico a commentare certe parole perchè non sappiamo, possimo parlare solo di quello che abbiamo visto e letto. Quello di Guidolin è stato solo uno sfogo dovuto al fatto che è arrivato sempre vicino all'obiettivo e ogni anno gli hanno cambiato giocatori in ruoli cardine".

Un obiettivo che, in ogni caso, era fin troppo difficile da raggiungere per questa Udinese: "Si chiede sempre al tecnico il miracolo. Sarebbe stato un miracolo per l'Udinese avere raggiunto per due anni di fila i preliminari di Champions. Se vinci ai rigori il miracolo diventa capolavoro".

Secondo Rossi la pressione su Guidolin è stata fin troppa: "Un rigore sbagliato ti fa passare come quello che dopo due anni di fila non è riuscito a portare la squadra ai gironi. Si chiedeva troppo e se lo è chiesto anche lui. E' uno sfogo umano e comprensibile il suo".

Sullo stesso argomento