thumbnail Ciao,

"Oggi la squadra ha giocato in maniera quasi perfetta, aggredendo bene l'avversario già con gli attaccanti", ha commentato Allegri dopo la gara con l'Arsenal.

Goleada del Milan a San Siro contro l'Arsenal, nella gara d'andata degli ottavi di Champions League. Un 4-0, quello inflitto dai rossoneri ai Gunners, che rende quantomeno difficilissimo per la squadra inglese contendere alla formazione di Massimiliano Allegri il biglietto per i quarti di finale. Eppure il tecnico rossonero non è contentissimo del risultato e non sente già in tasca la qualificazione.

"Stasera abbiamo avuto tantissime occasioni da goal - ha detto il tecnico rossonero - specialmente dopo il 4-0. E quando si possono segnare, i goal vanno segnati, specialmente in campo Europeo. Speravo di incrementare il bottino, perché se ci sono le occasioni buone vanno sfruttate sempre. Il risultato comunque è buono, anche se sarebbe stato meglio segnare qualche altro goal per chiudere definitivamente la sfida. Ora, per essere tranquilli, dovremo cercare di fare un goal a Londra".

"La miglior partita stagionale? Gli ultimi quindici minuti di Udine (quando il Milan ha ribaltato lo 0-1 e vinto per 2-1 con l'Udinese, ndr) hanno dato una bella spinta anche per questa sera - ha proseguito Allegri - Oggi la squadra ha giocato in maniera quasi perfetta, aggredendo bene l'avversario già con gli attaccanti. Ibra e Robinho hanno fatto una grande partita. A livello di attenzione non abbiamo sbagliato nulla e tutta la squadra si è sacrificata e ha avuto lo spirito giusto per vincere una partita come questa. Dobbiamo cercare di giocare sempre così, sia in Champions che in Italia, per cercare di vincere su entrambi i fronti".

"Robinho? E' un giocatore importante - ha detto ancora il tecnico del Milan - e l'ha dimostrato in passato e anche oggi, nonostante sia stato criticato recentemente. Quest'anno è partito senza preparazione e sta ritrovando solo ora la forma e con quella anche le giocate importanti che sono nel suo bagaglio tecnico".