thumbnail Ciao,

Ora basta passi falsi, Petkovic vuol vedere contro il Borussia Monchengladbach la vera Lazio: “Siena è alle spalle”

Petkovic ha spiegato come i capitolini arrivano a questa sfida: "Abbiamo analizzato la sconfitta di Siena, ci siamo confrontati da uomini veri".

Ottenuto un importantissimo 3-3 in Germania sul campo del Borussia Monchengladbach, la Lazio proverà giovedì sera ad ottenere quel risultato che le consenta di approdare al prossimo turno di Europa League.

Vladimir Petkovic, nella consueta conferenza stampa della vigilia, ha spiegato come i capitolini arrivano a questa sfida: "Se ci siamo messi alle spalle la sconfitta di Siena? Abbiamo analizzato la gara e ci siamo confrontati da uomini veri, sono convinto del fatto che domani vedremo un'altra Lazio".

Il tecnico biancoceleste sa che la sua squadra dovrà superare un avversario di valore: "I tedeschi ci credono sempre fino al 105', servirà una prestazione al massimo per vincere. Quella di domani dovrà essere una Lazio concentrata e consapevole, una squadra che scende in campo solo per vincere trascinata dal proprio pubblico".

La Lazio nelle ultime uscite è sembrata far fatica contro le piccole: "I conti si fanno alla fine, è solo un momento della stagione questo. L'importante è avere costanza e questa è una cosa che nelle ultime sfide è mancata. Non è vero che con le piccole sbagliamo ma ci manca cinismo. Se vedo una Lazio in calo fisico? No, abbiamo preso tre goal su quattro tiri subiti, questo vuol solo dire che dobbiamo essere più volenterosi in campo, serve più disciplina".

Petkovic spiega alla sua squadra come uscire da questa situazione: "Anche a Siena è capitato quel blackout che poi ha cambiato la gara e, al momento di reagire, è mancata la giusta convinzione. Dobbiamo aiutarci di più quando vediamo un compagno in difficoltà. Se l'esperimento della difesa a tre è fallito? Allora proveremo a giocare a due... Il modulo conta poco a differenza del risultato".

Fino a poche settimane fa si parlava della Lazio come della possibile anti-Juve in campionato: "Non dimentichiamoci che abbiamo fatto una striscia positiva di 16 risultati. L'unica cosa che possiamo fare è continuare ad essere positivi dimostrando il nostro valore minuto per minuto".

Infine un accenno su alcuni giocatori: "Mauri probabilmente non lo convocheremo, non sta bene. Ederson sta migliorando ma nemmeno lui conosce le sue vere condizioni, ha bisogno di qualche minuto in più in campo".

Sullo stesso argomento