thumbnail Ciao,

Paulo Sergio sul collega Stramaccioni, al centro delle critiche: "Credo però che le pressioni che ci sono al momento su di lui siano inaccettabili, ha fatto buone cose sin qui".

Reduce dalla batosta di Firenze, l'Inter avrà giovedì sera a disposizione un'importante occasione per rialzare la testa. I nerazzurri infatti, saranno impegnati nel match di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League con il Cluj.

A San Siro la gara d'andata si è conclusa sul 2-0 grazie ad una doppietta di Palacio e, il tecnico della compagine romena, Paulo Sergio, non sembra così ottimista in ottica qualificazione: "Riuscire a passare il turno sarebbe fantastico, ma vedo la cosa come molto difficile. Servirà giocare una partita fantastica per riuscire nell'impresa".

Il tecnico del Cluj ha spiegato quale sarà l'atteggiamento della sua squadra: "Non giocheremo tutti riversati in attacco, non è questa la nostra idea. Già a San sito abbiamo giocato una gara offensiva, non so se domani adotteremo ancora questa tattica. Per passare serviranno un'impresa ed una partita fatta di grande e equilibrio e volontà".

Infine un accenno alla posizione di Stramaciconi: "Chi non vince rischia, è sempre così per un allenatore. Credo però che le pressioni che ci sono al momento su di lui siano inaccettabili, ha fatto buone cose sin qui".
Final
Sevilla FC Sevilla
v
SL Benfica Benfica
#B1with_Sevilla
#B1with_Benfica

Sullo stesso argomento