thumbnail Ciao,

Umberto Calaiò, fratello e procuratore dell'attaccante tornato in azzurro dopo gli anni trascorsi a Siena, assicura sulla voglia di far bene del 'vice' Cavani.

Nella trasferta di Plzen, dove il Napoli è chiamato a ribaltare il pesante 0-3 subito nel match d'andata al San Paolo contro il Viktoria, Mazzarri si appresta a concedere una chance dal primo minuto ad Emanuele Calaiò. L'attaccante tornato in azzurro dopo gli anni vissuti a Siena, domani sera guiderà l'attacco dei partenopei in terra ceca.

"Calaiò avrà delle motivazioni grandi perché avrà voglia di dimostrare di essere all'altezza di vestire la maglia azzurra - ha detto il fratello-agente della punta, Umberto, a 'Radio Crc' - Per un attaccante è importantissimo segnare perché dà autostima ed è così anche per Emanuele. Mio fratello vuole ricambiare il grande amore che la piazza partenopea gli offre sempre".

Il procuratore spedisce al mittente i presunti malumori sul ritorno all'ombra del Vesuvio del siciliano: "Viviamo in un mondo in cui i riflettori sono puntati e quando si dà spazio a tutti, è chiaro che possono arrivare delle critiche. Da quando è tornato a Napoli Emanuele sta vivendo una bella esperienza - ha evidenziato l'agente - Calaiò non è quell'attaccante solo fisico ma ha le caratteristiche giuste per integrarsi con i calciatori azzurri in rosa".
Final
Sevilla FC Sevilla
v
SL Benfica Benfica
#B1with_Sevilla
#B1with_Benfica

Sullo stesso argomento