thumbnail Ciao,

Il portiere dei Colcheneros si era buttato in avanti a caccia del pareggio, ma sulla ripartenza il Rubin ha avuto tutto il tempo e lo spazio di segnare il clamoroso 0-2.

I campioni vanno già fuori? Pare di sì. L'Atletico Madrid è riuscito infatti a perdere 2-0 in casa col Rubin Kazan (ridotto in 10 dall'intervallo) nell'andata dei trentaduesimi di Europa League. Una sconfitta inaspettatta e soprattutto clamorosa per come è maturata.

Dopo il vantaggio russo con Karadeniz al 6' e l'espulsione di Sharonov per doppia ammonizione al 45', i Colchoneros hanno fatto di tutto per rimettere in parità il match: una ventina i tiri verso la porta di Ryzhikov scagliati da Falcao e compagni, senza successo.

Per l'ultimo affondo anche il portiere Asenjo si butta in avanti, ma mai idea fu più sbagliata. Il Rubin infatti riesce a ripartire ed involarsi in una prateria lasciata clamorosamente dall'Atletico, tutto proiettato in avanti. Lo spagnolo Orbaiz non ha difficoltà a segnare il clamoroso 0-2, che chiude praticamente i conti per la qualificazione.

Assurdo il gesto di Asenjo e dell'Atletico in generale con 90 minuti ancora da giocare in Russia. L'1-0, per quanto negativo, sarebbe stato sicuramente più ribaltabile. Chissà come l'avrà presa Simeone? A meno che non sia stato proprio lui ad incoraggiare Asenjo alla follia...

Final
Sevilla FC Sevilla
v
SL Benfica Benfica
#B1with_Sevilla
#B1with_Benfica

Sullo stesso argomento