thumbnail Ciao,

Pavel Vrba avverte i suoi: tra le fila azzurre, occhio anche a campioni come Hamsik e Pandev. Non c'è, dunque, solo il Matador ad agitare i sonni della formazione ceca...

"Non intendiamo adottare misure particolari per ingabbiare Cavani". Parla Pavel Vrba, tecnico del Viktoria Plzen avversario del Napoli nei sedicesimi di Europa League, al via domani. E mette subito le cose in chiaro: i cechi, secondo lui, faranno bene a temere la squadra partenopea nel suo complesso.

"Perché Cavani non è il Napoli, basti pensare alla presenza nella rosa azzurra di campioni come Hamsik e Pandev - le parole di Vrba nella conferenza della vigilia - E comunque non è solo la fase offensiva a fare della squadra di Mazzarri un team forte, ci sono anche il collettivo e un'ottima organizzazione di gioco. Il Napoli è forte, lo sappiamo, e ne abbiamo grande rispetto".

Nessuna anticipazione, invece, sulla possibile formazione da mandare in campo al San Paolo. Un modo, evidentemente, per non concedere vantaggi agli avversari.

La mente dell'allenatore del Viktoria è rivolta, giustamente, anche al retour-match: "Indubbiamente poter giocare il ritorno sul terreno amico per noi è un vantaggio, mentre non mi preoccupa molto il fatto che non giochiamo da tanto tempo gare ufficiali perché ci siamo preparati nel migliore dei modi a questo appuntamento".
Final
Sevilla FC Sevilla
v
SL Benfica Benfica
#B1with_Sevilla
#B1with_Benfica

Sullo stesso argomento