thumbnail Ciao,

Domani compie ventisei anni, è raffreddato, ma contro il Viktoria vuole esserci. L'obiettivo è un goal da dedicare alla mamma. Torna Maggio, debutto per Rolando.

Che Napoli sarebbe senza Cavani? A pensarla così sono in tanti, in primis lo stesso Matador che, anche domani, sarà regolarmente in campo dal primo minuto contro il Viktoria Plzen. Giovedì 14 febbraio è San Valentino, festa degli innamorati e compleanno del grande amore del popolo partenopeo.

L'uruguaiano, peraltro alle prese con un fastidioso raffreddore, non vuole mancare l'appuntamento europeo, anche per non perdere il trono di capocannoniere della competizione continentale. Cavani giocherà, quindi. Anche perchè ha promesso alla mamma Berta, giunta a Napoli per festeggiare il figlio, di dedicarle un goal proprio contro i cechi.

Domani sera il Matador, in coppia con quell'Insigne preso fin dall'inizio sotto la sua ala protettiva, dovrà mettere in ghiacchio  la qualificazione al turno successivo in vista della gara di ritorno, in programma a pochi giorni dalla trasferta di Udine e soprattutto ad una sola settimana dal big-match contro la Juventus.

Cavani è davvero uno stakanovista del pallone, considerando che in campionato si è fermato solo tre volte: in casa con il Chievo e fuori con Atalanta e Cagliari. Trenta le partite giocate, comprese le due con la Nazionale uruguaiana, ventotto i goal messi a segno. Numeri da fuoriclasse assoluto.

Oltre che sul Matador però gli occhi domani saranno certamente puntati anche su Maggio e Rolando. E se per il primo si tratta di un rientro dopo il brutto infortunio alla mano patito qualche settimana fa, sarà debutto assoluto invece per il portoghese, reduce da un forzato stop di sei mesi. In tribuna a tifare per lui anche la moglie e il fratello. Migliorano intanto le condizioni di Behrami, uscito contro la Lazio per una distorsione alla caviglia, probabile un suo recupero per domenica.

Da seguire con attenzione domani anche la prova del giovane El Kaddouri, che dovrebbe concedere un turno di riposo allo slovacco Hamsik, agendo alle spalle della coppia Insigne-Cavani. Cavani appunto, a Napoli tutto inizia e finisce con lui, lo stakanovista del goal.


Final
Sevilla FC Sevilla
v
SL Benfica Benfica
#B1with_Sevilla
#B1with_Benfica

Sullo stesso argomento