thumbnail Ciao,

La Lazio con un'eventuale vittoria di stasera chiuderebbe il girone di Europa League al primo posto, come ai tempi di Eriksson e Cragnotti. E intanto si pensa già al mercato.

Se La Lazio giovedì sera batterà il Maribor sarà sicura del primo posto nel girone eliminatorio di Europa League. Un risultato che permetterebbe ai biancocelesti di evitare gli avversari più temibili nei sedicesimi di finale ma soprattutto tornerebbe a vincere un girone di una coppa europea a distanza di 13 anni dall'ultima volta, quando nell'99-00 vinse quello di Champons League.

Sembra passato un secolo da quella stagione. Era la Lazio di Sven-Goran Eriksson in panchina e di Veron, Nedved e Nesta in campo, era la Lazio dello scudetto. Poi gli anni bui del crack Cirio e la risalita con l'ottima gestione di Lotito. Rivincire un girone europeo avrebbe un significato particolare per tutto l'ambiente laziale, quasi a dire "siamo tornati".

Mister Petkovic lo sa bene e infatti ha voluto spronare i suoi:"Voglio una squadra competitiva e vincente — ha detto ieri a Lazio Style — Il Maribor è un'ottima realtà, ma noi dobbiamo chiudere il girone al primo posto, quindi dovremo essere pronti a prendere i tre punti". Tuttavia vincere in Slovenia non sarà facile soprattutto tenendo conto delle assenze. Non saranno infatti della partita Marchetti, Konko, Dias, Klose e Zarate; e anche Candreva e Mauri sono in forte dubbio.

Intanto la dirigenza laziale sta lavorando per rendere ancora più competitiva la rosa biancoceleste. Dopo averlo inseguito invano tutta l'estate Lotito è tornato alla carica per il difensore brasiliano Xandao, attualmente in forza allo Sporting Lisbona ma di proprietà del Desportivo Brasil. La svolta potrebbe arrivare nel caso in cui Xandao ottenesse il passaporto comunitario dato che la Lazio non ha posti liberi per extracomunitari. A quel punto il trasferimento potrebbe veramente concretizzarsi.
 

Final
FC Dnipro Dnipropetrovsk Dnipro
v
Sevilla FC Sevilla
#BEONEWITH_DNIPRO
#BEONEWITH_SEVILLA

Sullo stesso argomento