thumbnail Ciao,

L'Inter dei giovani cade in Europa League e perde il primato del girone, l'esordiente Romanò ha commentato il suo primo match ufficiale dal primo minuto in nerazzurro.

L'Inter dei giovani cade nell'ostico campo del Rubin Kazan e perde il primato nel girone di Europa League. I nerazzurri avevano comunque già ottenuto la qualificazione alla fase a scontri diretti, Stramaccioni ha dunque deciso di dare un'occasione ad alcuni giovani del vivaio. Uno di questi è Andrea Romanò, centrocampista classe '93, che ha fatto il suo esordio dal primo minuto per la prima volta.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', il giovane giocatore ha espresso le sue sensazioni a caldo, al termine del match: "Esordire dal primo minuto è sempre bello, anche se un po' le gambe tremano. Però poi tutto passa durante lo scorrere dei minuti".

Il tecnico Stramaccioni allenava proprio le giovanili dell'Inter, Romanò conferma l'importanza di avere una guida che punti sui giovani: "Il mister è sempre lo stesso: ti aiuta e ti tranquillizza e penso che stia facendo bene". Sul piano personale lo stesso giocatore del vivaio nerazzurro ha fatto autocritica: "Devo ovviamente migliorare lavorando sempre al massimo in allenamento e cercando di sfruttare le occasioni che il mister ti concede".
Final
Sevilla FC Sevilla
v
SL Benfica Benfica
#B1with_Sevilla
#B1with_Benfica

Sullo stesso argomento