thumbnail Ciao,

Il difensore bianconero lancia l'allarme: "Prendiamo troppi goal, dobbiamo lavorare di più su questo aspetto. Non si può continuare così".

"Adesso dobbiamo guardare avanti e pensare al campionato". Con grande lucidità Diego Fabbrini analizza nel post-partita l'eliminazione dell'Udinese, estromessa dall'Europa League dopo il 2-0 subito contro l'Anzhi. "Abbiamo risposto colpo su colpo all'Anzhi che è una squadra forte - ha dichiarato l'attaccante bianconero . nel secondo tempo siamo calati un po' fisicamente e gli episodi ci hanno un po' condannato".

Per i friulani già dal sorteggio si sapeva che sarebbe stato un cammino ricco di ostacoli: "Certamente la delusione è grande ma non dobbiamo dimenticarci che siamo finiti in un girone impegnativo con ottime squadre. Ora dobbiamo fare del nostro meglio anche nell'ultima partita con il Liverpool e onorare fino in fondo questa competizione”.
 
Hanno giocato un ruolo chiave nell'eliminazione le due sconfitte rimediate contro lo Young Boys: "Sì - ammette Fabbrini - nel doppio confronto contro gli svizzeri si è decisa la qualificazione".

Deluso anche il difensore bianconero Thomas Heurtaux: "Prendiamo troppi goal, dobbiamo lavorare di più su questo aspetto. Non si può continuare così. Siamo fuori da una Coppa Europea, siamo dispiaciuti".




Sullo stesso argomento