thumbnail Ciao,

Il tecnico azzurro ha invitato i suoi a non sottovalutare gli svedesi, capaci di battere il Psv nell'ultimo turno di Europa League: "AIK squadra di valore...".

L'ultima vittoria europea, in casa contro il Dnipro, ha 'sistemato' la classifica del Napoli, che ora è secondo nel girone F di Europa League, a +2 sull'accoppiata formata da PSV Eindhoven e AIK Solna. E' proprio contro gli svedesi che domani la formazione di Walter Mazzarri proverà ad archiviare la qualificazione, sperando in un passo falso del Psv con gli ucraini.

"Non faccio calcoli", garantisce Mazzarri nella conferenza-stampa della vigilia. Dunque il Napoli non giocherà per il pareggio, peraltro rischioso, ma proverà il tutto per tutto per conquistare i tre punti. Naturalmente senza sottovalutare l'avversario: "Loro sono una squadra di valore, che sta facendo bene. Hanno battuto il PSV, per cui non dobbiamo sottovalutare l'impegno".

Poi un 'consiglio' a Edinson Cavani, star indiscussa della squadra: "Gli diremo che in questo stadio si è fatta la storia, sarà una motivazione in più per lui". Domani, infatti, si giocherà nello stadio 'Rasunda', in cui si è disputata la finale mondiale del '58, vinta dal Brasile di Pelè contro la Svezia.

I partenopei punteranno soprattutto sul 'Matador' per cercare di chiudere il discorso qualificazione. Per il resto, turnover moderato, con qualcuno dei 'titolarissimi' in campo (di sicuro ci sarà Behrami, assente sabato scorso in campionato per squalifica).

"È una gara molto difficile, all'andata facemmo 4 goal con altrettanti tiri in porta. Domani sera sarà diverso, l’AIK non è una squadra materasso".

Sullo stesso argomento