thumbnail Ciao,

Intervistato da 'Il Mattino' il selezionatore dell'Under 21 ha parlato di Europa League, di Napoli e della lotta Scudetto, per la quale vede coinvolti anche azzurri e Fiorentina.

Questa sera le italiane torneranno in campo per difendere l'onore italico troppo spesso accantonato in Europa negli ultimi anni: a Napoli, Lazio, Udinese e Inter il compito di riabilitare il Bel Paese nella seconda competizione continentale per importanza. In merito agli impegni di questa sera, il Ct dell'Under 21 Devis Mangia si augura le vittorie delle squadre italiane, anche in considerazione del ranking Uefa.

"C’è un ranking europeo per club che non regala sorrisi al calcio italiano - ha detto, intervistato dal quotidiano 'Il Mattino' - Troppe Nazioni ci stanno superando. Non è un elemento da continuare a prendere sotto gamba. Per questo spero che il Napoli e le altre stasera vincano in Europa League. La fase a gironi entra nel vivo, non credo che gli azzurri, l’Inter, la Lazio e l’Udinese alla fine abbiano voglia di uscire fuori dalla coppe così presto".

In merito alla presunta piccola crisi che starebbe attraversando lo spogliatoio partenopeo, il Ct azzurro non ha dubbi: "Non sono mica d’accordo. Io ho visto la gara con l’Atalanta e nella ripresa ho ammirato una grande squadra giocare con personalità e grinta, sconfitta solo da un episodio. Certo, nel primo tempo non è stato proprio un bellissimo Napoli".

Tra i gioiellini che Devis Mangia ha il piacere di allenare nell'Under 21 c'è Lorenzo Insigne, stellina messasi in mostra nel Pescara di Zeman ma che nel Napoli di Mazzarri fatica a ritagliarsi uno spazio da protagonista: "Penso che Lorenzo non si possa lamentare per quanto è impiegato con il Napoli - ha dichiarato l'allenatore -. Sa di avere un ruolo importante nel gioco degli azzurri".

Il turnover potrebbe essere una causa degli insuccessi in Europa League: "Non posso certo dare consigli ai miei colleghi. Però, francamente, non lo comprendo: l’Inter nel 2010 ha vinto in Italia e la Champions più o meno facendo giocare sempre gli stessi". A proposito di Inter, su Stramaccioni Mangia ha le idee chiare: "È riuscito a far tornare i nerazzurri in alto, ha dei meriti enormi. Ma se devo dire chi mi ha impressionato di più in termini di gioco rispondo la Juve di Conte e la Fiorentina di Montella".

In merito all'avvincente lotta per la conquista dello Scudetto, secondo Mangia la coppia Juve-Inter potrebbe essere insidiata proprio dal Napoli, per nulla ridimensionato e da un'interessante outsider, forse la squadra che pratica ad oggi il mioglior calcio in Italia: "Non sarà un duello tra Juve e Inter, ne sono certo. Credo che il Napoli ha le risorse caratteriali per rimanere in scia a lungo. E credo anche che i viola possano inserirsi".

Sullo stesso argomento