thumbnail Ciao,

Mazzarri commenta la vicenda relativa alla Guardia di Finanza: "Nessuno è coinvolto, la società ci ha detto di restare sereni. Il comunicato emesso spiega tutto".

Superata in scioltezza la prima uscita europea, il Napoli si appresta ad affrontare la difficile trasferta di Eindhoven. I partenopei infatti, saranno impegnati sul campo del PSV nella loro seconda partita di Europa League.

Walter Mazzarri, nella consueta conferenza stampa della vigilia, ha fatto capire come giocherà il Napoli: "Dal punto di vista tattico non cambierà nulla rispetto al solito, dobbiamo curare le due fasi qualunque sia l'avversario che ci troviamo a sfidare. Ci saranno dei giovani in campo, questo per noi è un anno di crescita e loro devono scendere in campo proprio per migliorare. Per noi, la rosa da 22 giocatori è una grande novità e aumenta la qualità del gruppo in tutti i ruoli".

Ieri la Juventus ha sofferto molto con la Juve in Champions, Mazzarri però non ritiene che adesso i bianconeri siano meno temibili: "Il calcio moderno è questo, ieri una squadra ai più sconosciuta è riuscita a mettere in crisi la Juventus, è questo il segnale di uno sport che sta cambiando. Se i bianconeri ora fanno meno paura? Diciamo che più che altro fa paura lo Shakhtar. La verità è che giocando ogni tre giorni non si può sempre essere al massimo".

Il tecnico partenopeo non ha pensato alla pretattica ed anzi ha annunciato la formazione che scenderà in campo: "Se non succederà niente, giocheranno Rosati, Fernandez, Aronica, Cannavaro, Mesto, Dzemaili, Donadel, El Kaddouri, Dossena, Insigne e Vargas. Chi scenderà in campo sa che per me è un potenziale titolare e che se fa bene potrà essere confermato nella gara successiva. Credo in questi ragazzi, Donadel ad esempio era l'unico ad aver fatto la Champions fino ad un anno fa, Dossena è un'alternativa importante, El Kaddouri deve solo fare tatticamente quello che gli ho chiesto. L'unico modo per far crescere i giocatori è farli giocare. Non sottovalutiamo l'Europa League, valorizziamo la rosa, basti pensare ad Insigne".

La gara col PSV non sarà facile: "Affrontiamo una squadra forte e veloce, abbiamo grande rispetto per loro, proveremo a metterli in difficoltà con le nostre armi".

Infine un accenno alla vicenda relativa alla visita della Guardia di Finanza alla sede del Napoli: "Nessuno è coinvolto, la società ci ha detto di restare sereni. Il comunicato emesso spiega tutto".

Sullo stesso argomento