thumbnail Ciao,

Il tecnico ha spiegato le sue scelte: "Se qualcuno non è venuto qui con noi è perchè ha giocato tanto in queste settimane".

Reduce dal sofferto pareggio interno nella sua prima gara nel Gruppo H di Champions League, l'Inter cercherà domani di fare bottino pieno in casa del Neftchi Baku.

Sulla carta, è una partita ampiamente alla portata per i nerazzurri, Andrea Stramaccioni ha però invitato tutti a tenere altissima la tensione: "Affrontiamo una squadra che contro il Partizan ha mostrato grande compattezza. Sono solidi, domani non sarà una gara facile per noi. Di certo si tratta di una partita importante per noi visto che non siamo riusciti a vincere la prima. Abbiamo bisogno di far punti per garantirci una buona posizione nel girone".

Il tecnico dell'Inter ha deciso di lasciare a casa diversi big come Cassano, Milito e Zanetti: "Se qualcuno non è venuto qui con noi è perchè ha giocato tanto in queste settimane. Io voglio una squadra brillante, per questo motivo ho deciso di puntare su gente motivata risparmiando un lungo viaggio a chi è sceso in campo per cinque volte negli ultimi dieci giorni. Forse, quella di domani, sarà la prima gara nella quale potrò misurare il valore dell'intero organico dell'Inter".

Il tecnico nerazzurro non snobba affatto l'Europa League: "Un club come il nostro deve avere più obiettivi stagionali, deve provare ad arrivare in fondo a tutte le competizioni alle quali partecipa. Per fare questo non puoi utilizzare sempre gli stessi giocatori ma devi sfruttare tutta la rosa. Qual è il nostro obiettivo primario? Queste sono decisioni che prenderemo più avanti".

In attacco dovrebbe toccare alla giovanissima coppia formata da Coutinho e Livaja: "Coutinho ha fatto benissimo domenica sera contro la Fiorentina, Livaja mi ha molto impressionato contro il Rubin. Come ci schiereremo in difesa? Il nostro schieramento di base resta comunque quello con la difesa a tre, non escludo però l'ipotesi che domani si possa anche cambiare qualcosa".

L'Inter ha dimostrato qualche difficoltà in più quando affronta squadre più difensive ed è costretta a fare la partita: "Le gare con Siena e Rubin sono state molto diverse tra loro. Nella prima abbiamo creato molto ma non siamo riusciti a segnare, quella con i russi p stata più equilibrata".

Stramaccioni non ha nascosto il peso di una competizione come quella dell'Europa League: "Putroppo hai solo due giorni per riposarti e preparare una partita di campionato, noi però abbiamo a disposizione 22 giocatori e proveremo ad andare più avanti possibile".

Ha parlato insieme a Stramaccioni anche Andrea Ranocchia, ormai pilastro della nuova Inter: "Io sono sempre pronto a giocare e domani non è diverso". Al suo fianco ci sarà Silvestre che fin qui non ha convinto: "E' stato catapultato in una realtà nuova, ma è un giocatore vero".
Final
Sevilla FC Sevilla
v
SL Benfica Benfica
#B1with_Sevilla
#B1with_Benfica

Sullo stesso argomento