thumbnail Ciao,

Villas-Boas teme la Lazio e rivela un retroscena di mercato: "I biancocelesti hanno grande talento. La Roma? In estate ho avuto un paio di contatti con club italiani..."

Il tecnico portoghese si aspetta una partita combattuta al White Hart Line: "Sarà una gara molto difficile, perché i biancocelesti hanno sorpreso tutti in Serie A".

La sfida di prestigio fra il Tottenham e la Lazio nel gruppo J caratterizzerà domani la prima giornata dell’Europa League edizione 2012-13. Nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico degli Spurs, Andrè Villas-Boas, ha sottolineato la forza della squadra di Petkovic, mettendo in guardia i propri giocatori dal prendere sottogamba l'impegno di White Hart Line.

“La Lazio ha giocatori di grande talento e grande motivazioni. – ha ammonito l’allenatore portoghese – Sarà una gara molto difficile perché la Lazio in questo momento ha sorpreso tutti in Serie A e, pur avendo cambiato allenatore e stile di gioco, sta facendo benissimo”.

I londinesi sperano di fare una bella figura in Europa. “Ci teniamo all’Europa League. – ha sottolineato Villas Boas – Forse non offre la stessa ricompensa economica della Champions League, ma è comunque una competizione ricca di storia, che regala emozioni, e questo alla fine è quello che vogliono i tifosi”.

In quest’estate l’allievo di Josè Mourinho è stato accostato anche a Inter e Roma, ma poi non se ne fatto nulla ed è rimasto in Premier League dopo la fallimentare esperienza al Chelsea. “L’anno scorso alla fine ero un allenatore libero. – ha detto – Sono stato contattato da un paio di club, ma per il rispetto che sento per i dirigenti della Roma non posso dire altro”.

Il portoghese preferisce rimanere sul vago sui contatti che ci sono stati con la società giallorossa. “Sono molto felice per le scelte che ha fatto Baldini, che è un mio amico, – ha spiegato – ma posso solo confermare che ho avuto un paio di contatti da parte di squadre italiane, ma nessuno dei due si è spinto oltre i sondaggi iniziali”.

Sullo stesso argomento