thumbnail Ciao,

Il tecnico biancoceleste non vuole di certo partire battuto. La trasferta londinese non si presenta facile, ma la sua Lazio, promette, farà di tutto per vincere...

Tre vittorie su tre in campionato. L'avvio della Lazio è stato da incorniciare, e ad inizio stagione in pochi l'avrebbero detto, viste le perplessità sul conto dello 'sconosciuto' Vladimir Petkovic. Ora i biancocelesti sono pronti a tuffarsi nell'atmosfera di Europa League. L'esordio nella fase a gironi sarà da brividi: si va a 'White Hart Lane', nella tana del Tottenham.

"Non sono imbattibili, noi siamo la Lazio e andremo a Londra per cercare di vincere", è stato il battagliero proclama del tecnico, ospite quest'oggi ai microfoni di 'Lazio Style Radio'.

Gli 'Spurs' si presentano comunque come una formazione piuttosto temibile, di sicuro la più ostica del girone (che comprende anche Panathinaikos e Maribor): "Sono una squadra molto quadrata, che ha ripreso fiducia dopo aver battuto il Reading - ha sottolineato Petkovic - Stanno iniziando a credere nelle qualità di Villas Boas ed hanno trovato un nuovo equilibrio tattico. Avranno il morale a mille, ma noi non abbiamo paura, siamo pronti".

Rispetto all'estate, sembra tutta un'altra Lazio: "Siamo cresciuti tanto e possiamo ancora continuare a farlo, di questo sono contento. Non dubito che i miei rimarranno con i piedi per terra, lascio ai tifosi il piacere di esaltare questa squadra. Il precampionato? Per me non contava un granchè a livello di risultati, avevamo svolto un duro lavoro atletico ed era normale soffrire un po'...".

La strada imboccata dalla squadra sembra quella giusta, ma - conclude il tecnico - "dobbiamo essere consapevoli che arriveranno anche i momenti di sofferenza e dovremo essere bravi a gestirli".
Final
Sevilla FC Sevilla
v
SL Benfica Benfica
#B1with_Sevilla
#B1with_Benfica

Sullo stesso argomento