thumbnail Ciao,

Il tecnico dei nerazzurri spiega la debacle contro l'Hajduk che per poco non costava l'eliminazione: "Una prova così il 9 agosto può starci, in settimana abbiamo caricato".

E' un Andrea Stramaccioni che prova a non far drammi dopo la pesante sconfitta interna dell'Inter contro l'Hajduk che per poco non costava l'eliminazione dall'Europa League ai nerazzurri dopo il netto 0-3 conquistato nel match d'andata in Croazia.

"Ci può stare il 9 agosto offrire una prestazione del genere per una squadra italiana - ha dichiarato nel post partita il tecnico - Forse ci siamo rilassati dopo il risultato dell'andata, era comunque importante passare il turno. Abbiamo caricato qualcosa in più in settimana anche in virtù del risultato, e sicuramente questo l'ho visto".

Un campanello d'allarme che può avere riflessi anche in chiave mercato: "Ci manca qualcosa, ma non lo dico per il risultato di questa sera, l'ho detto anche ieri - ha ammesso 'Strama' - E' importante valutare tutto, questo è un anno zero, quindi valuteremo tutto. Ci serve un centrocampista sicuramente, è un dato numerico".

Infine, una battuta sul pubblico di San Siro: "Mentre giocavamo la più grande rabbia era non riuscire a vincere davanti a questo grande pubblico, perché il 9 agosto, con questo caldo, hanno riempito lo stadio e sicuramente faremo di tutto per vendicarci la prossima volta".

Sullo stesso argomento