thumbnail Ciao,

Il giovane giocatore è entrato in campo nella ripresa: intorno al minuto 80 si è accasciato a terra ed ha chiesto all'allenatore di uscire. E' poi spirato in ospedale.

Le morti dopo malori sul campo da gioco sono, purtroppo, sempre più frequenti. Nella giornata di ieri, infatti, un calciatore 30enne è venuto a mancare a Monterchi (Arezzo) in seguito alla sfida dilentattistica tra Uisp Asd Citerna 2011 e Sansepolcro.

Il giovane giocatore è entrato in campo nella ripresa: intorno al minuto 80 si è accasciato a terra ed ha chiesto all'allenatore di uscire. Si è poi ripreso dal malore, perdendo conoscenza tornando a casa. E' morto all'ospedale di Città di Castello, dov'era stato trasportato dai compagni di squadra.

La polizia ha ricostruito la vicenda: partita sezna scontri in campo ne tra i tifosi. Il calciatore di origine romena sarebbe rimasto con i compagni di squadra a bordo campo ad assistere alla partita per poi andare con loro a fare la doccia.

Due di questi gli hanno dato un passaggio in auto fino a casa. Giunti a destinazione, in quel Lama, i suoi amici si sono voltati e si sono accorti che aveva perso conoscenza e stava rantolando nel sedile posteriore, dove si era posto a inizio viaggio. Trasportato in ospedale ancora vivo, è poi morto intorno alle 18:00.

Sullo stesso argomento