thumbnail Ciao,

SuperPippo rivivrà oggi a Interello le emozioni di un derby, in campo le formazioni Allievi delle due milanesi. In campo sarà Palazzi contro Yaffa.

Un derby è sempre un derby. Lo sa bene Filippo Inzaghi, che si appresta a vivere oggi la sua prima stracittadina da tecnico, seduto sulla panchina della formazione Allievi rossonera.

Superpippo sta vivendo questa nuova avventura a trecentosessanta gradi, mettendo cura e passione nel lavoro settimanale. I giovani lo seguono incantati, rapiti dalla figura del mito a portata di mano e dalla sua incredibile disponibilità al dialogo. Il merito sopra tutto con Inzaghi, capace di far rimanere a guardare in panchina anche un talentino come Mastour.

A guidare l'Inter ci sarà invece Salvatore Cerrone, maestro di calcio ed enorme passione per tutto ciò che gli ruota intorno. Cresciuto nelle giovanili del Milan, ha attraversato i campi della Serie C, prima di approdare in nerazzurro per opera del direttore sportivo Piero Ausilio.

Cerrone ha quasi sempre allenato i Giovanissimi ma, salito di categoria, ha confermato ampiamente di saperci fare. Arriva al derby da imbattuto e i suoi ragazzi crescono in modo esponenziale. Basti pensare a Palazzi, capitano dell'Inter Allievi, centrocampista dai piedi buoni, cresciuto fisicamente e in personalità sotto la guida del nuovo maestro.

Nelle file rossonere gli occhi saranno invece puntati su Yusupha Yaffa. Nasce nella Gambia, arriva in Italia a cinque anni, si stabilisce a Brescia, ed è proprio lì che lo nota l'Inter. Alla fine però è il Milan a tesserarlo. Grazie all'amico senegalese Ameth Lo, difensore andato in rete settimana scorsa contro il Modena, supera i momenti di difficoltà e sotto la guida di Inzagli diventa un bomber di razza, tanto da suscitare gli appetiti degli osservatori di mezza Europa.

Osservatori che, c'è da scommetterci, affolleranno numerosi le gradinate di Interello dove, questo pomeriggio alle 14:30, Inzaghi vivrà il suo primo derby della sua nuova vita calcistica.

Sullo stesso argomento