thumbnail Ciao,
Diretta Live

Ligue 1

  • 11 dicembre 2012
  • • 19.00
  • • Stade du Hainaut, Valenciennes
  • Arbitro: W. Bien
  • • Spettatori: 23021
0
FIN
4

Valenciennes-PSG 0-4: Ibrahimovic e Lavezzi sono imprendibili, Ancelotti può sorridere

Valenciennes-PSG 0-4: Ibrahimovic e Lavezzi sono imprendibili, Ancelotti può sorridere

Getty Images

Dopo un primo tempo equilibrato, sbloccato da un guizzo dello svedese, nella ripresa l'attaccante va a segno altre due volte, mentre Lavezzi firma il poker nel finale.

Nell'anticipo della 17ª giornata di Ligue 1, il PSG strapazza 4-0 in trasferta il Valenciennes, si porta a 32 punti in classifica e lancia il guanto di sfida alla capolista Olympique Lione. Sugli scudi Zlatan Ibrahimovic, autore di una tripletta, ed Ezequiel Lavezzi, che ha firmato il quarto goal e fornito una prestazione maiuscola.

FORMAZIONI – Sanchez schiera i suoi con un 4-2-3-1. Con Penneteau in porta, Mater e Bong sono gli esterni difensivi, mentre Isimat-Mirin e Angoua sono i due centrali. Ducourtioux e Sanchez sono i due centrali, con Dossevi, Kadir e Danic sulla trequarti. In attacco è Le Tallec l’unica punta.

Ancelotti risponde con un 4-3-3. Davanti a Sirigu, la linea a quattro è composta da Jallet, Alex, Thiago Silva e Maxwell. A centrocampo giostrano Pastore, Motta e Matuidi, mentre nel terzetto d’attacco ci sono Menez, Ibrahimovic e Lavezzi

PRIMO TEMPO – Primo tempo equilibrato allo Stade Nungesser. I primi minuti vedono molto intraprendenti i padroni di casa. Al 4’ il tiro dalla distanza di Carlos Sanchez termina sul fondo, pochi minuti dopo è Sirigu a superarsi, deviando in corner una bella conclusione di Ducourtioux.

Ma il PSG è come un diesel, e pian piano guadagna metri sul campo. Al 20’ Pastore manca di poco la porta con un tiro dalla distanza. Poi ci prova senza fortuna Lavezzi, ed entrambi sembrano entrare in partita.

Tant’è vero che dai loro piedi nasce il primo goal al 28’. Menez serve il Flaco, che non ci pensa due volte e calcia a rete: Penneteau respinge, ma la palla termina dalle parti di Lavezzi. Il Pocho calcia a rete da posizione defilata sulla sinistra, e il suo tiro si trasforma in un assist per Ibrahimovic, che appostato a centro area controlla e fredda il portiere avversario da distanza ravvicinata.

Sul finire del primo tempo si fa male Alex, che deve lasciare il campo per un problema muscolare. Il brasiliano viene sostituito da Sakho.

SECONDO TEMPO – Si riparte con gli stessi 22 che hanno concluso il primo tempo, ma il PSG sembra avere tutt’altra determinazione rispetto ai primi 45 minuti di gioco. Dopo un duro contrasto fra le Tallec e Thiago Silva, arriva subito il raddoppio dei parigini al 49’. Segna di nuovo Ibra, raccogliendo una respinta corta di Penneteau su tiro centrale di Pastore.

Passano due minuti e c’è anche il 3-0 per gli ospiti. A segnare è ancora il fuoriclasse svedese, che realizza la sua tripletta personale finalizzando un bell’assist di Menez su azione di contropiede.

Ibra cerca addirittura il poker su punizione, ma stavolta il portiere del Valenciennes riesce a salvarsi respingendo con i pugni e poi anticipando l’intervento di Pastore, portatosi nell’area avversaria. Ancelotti dà spazio a Marco Verratti, che sostituisce Thiago Motta, mentre Sanchez deve sostituire Danic, uscito dal campo in barella per un problema serio alla caviglia.

In campo, però, continua il monologo del PSG. Al 70’ Ibra vuole sdebitarsi con Menez, e gli serve un pallone che chiede solo di essere buttato in rete, ma l’ex giallorosso fallisce incredibilmente, calciando alto. Il Valenciennes ha un sussulto con un tiro dal limite di Mater, finito di poco alto. Subito dopo però è il mediano Matuidi a colpire la base del palo in una proiezione offensiva.

Dai e ridai, all’82’ arriva anche il quarto goal ospite. Lo segna Ezequiel Lavezzi, che servito da Verratti in verticale, si produce in un’azione perfetta di contropiede e una volta entrato in area, batte Penneteau con un tocco preciso, a coronamento di una bella prestazione personale.

Sanchez inserisce anche Aboubakar e Saez, ma senza apprezzabili risultati. Sono infatti i parigini a sfiorare persino la quinta segnatura della serata con un tiro di Jallet in pieno recupero, terminato di poco a lato sulla sinistra. Finisce 4-0, Ancelotti può sorridere: il guanto di sfida alla capolista Lione, prossimo avversario dei parigini, è ufficialmente lanciato.

CHIAVE – Contro Ibrahimovic e Lavezzi, entrambi in gran forma, la difesa del Valenciennes ha poco da fare e soccombe inevitabilmente nel confronto con il micidiale attacco dei parigini.

MOVIOLA – Per l'arbitro Bien una partita semplice da dirigere. Le due squadre la interpretano con grande agonismo senza però mai eccedere nei falli.

Sullo stesso argomento