thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 10 febbraio 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Communale Friuli, Udine
  • Arbitro: L. Banti
  • • Spettatori: 17000
1
FIN
0

Udinese-Torino 1-0: Di Natale resta ancora a secco, a 'matare' i granata ci pensa Pereyra

Il 'jolly' argentino raccoglie una corta respinta di Gillet sul primo tentativo del bomber friulano e consente ai padroni di casa di affacciarsi a ridosso della zona Europa.

L'Udinese coglie tre punti d'oro battendo di misura il Torino e si affaccia a ridosso della zona Europa. Il tabù Friuli continua per i granata, che non vincono in trasferta con i bianconeri dal lontano 1984. Per la squadra di Ventura, alla luce degli altri risultati, si tratta comunque di un ko indolore.

FORMAZIONI - Guidolin deve fare a meno nell'undici  titolare di due pedine importanti come Lazzari e Danilo fermati dal giudice sportivo ed a sorpresa schiera nuovamente Maicosuel che sostituisce Muriel al fianco di Totò Di Natale nel suo 3-5-2. Dalla parte granata, formazione tipo per Ventura con l'ex dal dente avvelenato Barreto a fare coppia in attacco con Meggiorini.

PRIMO TEMPO - Avvio di match di marca Udinese, che dopo appena 7 minuti si portano in vantaggio con Pereyra che sfrutta una respinta errata di Gillet su tiro del solito Di Natale. I piemontesi provano a reagire al 17' con un'incornata alta di Meggiorini, ma le distrazioni della difesa granata per poco non consentono a 'Totò' di raddoppiare.

Al 33' D'Ambrosio spaventa Padelli con un'acrobazia che termina non lontana dalla porta, ma la chance più importante capita a Maicosuel che al 36' sfrutta proprio un errore del terzino napoletano presentandosi davanti a Gillet e scheggiando il palo a botta sicura. La prima frazione si chiude tra le proteste granata per un intervento di Allan su Santana non sanzionato da Banti.

SECONDO TEMPO - Passano quattro giri di lancetta e Basta calcia a lato da posizione favorevole, poi la girandola di cambi e ritmi più bassi rispetto al primo tempo la fanno da padrone fin quando prima al 59' Cerci viene fermato dalla traversa e successivamente Di Natale al 65' sfiora il palo alla destra di Gillet.

Al minuto 80 il tecnico del Toro, Ventura, protesta e viene allontanato da Banti. Nelle battute conclusive i granata non riescono ad organizzare un assalto degno di nota e facilitano il compito di un Udinese che coglie una vittoria pesante e si proietta nelle zone alte della classifica.

CHIAVE - Guidolin piazza Pereyra nella zona centrale del campo, l'argentino lo ripaga inserendosi tra le linee e creando scompiglio tra le maglie granata. Bene anche Basta e Pasquale, abili a limitare le scorribande degli esterni offensivi granata.

MOVIOLA - L'intervento di Allan su Santana è dubbio, ma tanto basta per scatenare le proteste della compagine piemontese e innervosire non poco un Ventura poi espulso a dieci dalla fine: l'impressione è che il contatto tra i due ci sia stato. Stesso dicasi per il fallo subito da Glik e da cui è poi scaturito l'allontanamento del tecnico granata.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Pereyra. Corre, lotta ma soprattutto segna di rapina il goal vittoria.

IL PEGGIORE - Perez. Il peggiore della partita. I suoi clamorosi sbagli prima consentono all'Udinese di sbloccare il risultato, poi non pagano dazio per imprecisione avversaria.

Sullo stesso argomento