thumbnail Ciao,
Diretta Live

Champions League

  • 28 agosto 2012
  • • 20.45
  • • Stadio Communale Friuli, Udine
  • Arbitro: B. Kuipers
  • • Spettatori: 19560
1
RIG
1

Totale 2 - 2, Sporting Braga vince 5 - 4 ai rigori

Udinese-Braga 5-6 d.c.r.: Armero illude i friulani, Maicosuel li condanna dal dischetto, portoghesi avanti

Udinese-Braga 5-6 d.c.r.: Armero illude i friulani, Maicosuel li condanna dal dischetto, portoghesi avanti

Getty Images

I portoghesi si sono imposti dal dischetto per 5-4 (6-5 il risultato complessivo). Decisivo l'errore di Maicosuel. Per la prima volta l'Italia avrà solo due squadre in Champions.

"Ora o mai più". Dopo il buon pareggio dell’andata, queste erano le parole che aleggiavano tra squadra, società e tifosi friulani prima del match. Il sogno però si è infranto sul più bello; il Braga entra nella fase a gironi dell’Europa che conta mentre l’Udinese dovrà accontentarsi dell’Europa League.

Non bastano 120 minuti, i portoghesi si dimostrano squadra molto organizzata e con ottime individualità e vincono ai rigori con Maicosuel che si fa neutralizzare da Beto il tentativo di “cucchiaio”. Gli esterni di Guidolin protagonisti con Armero che insacca di testa un cross al bacio di un instancabile Basta, e sbaglia due occasioni a pochi passi dal portiere.

Il resto è pura sofferenza; il Braga trova prima il pareggio con Ruben Micael e poi sfiora più volte il vantaggio che non arriva grazie a un monumentale Brkic. La lotteria dei rigori però dice Udinese fuori dalla Champions.

FORMAZIONI - Dopo l’ampio turnover di Firenze, Guidolin schiera la stessa formazione scesa in campo sette giorni prima a Braga con Fabbrini ad agire dietro l’unica punta Di Natale. Poche novità anche per Peseiro  che schiera Mossorò, Amorin e Alan a sostegno del terminale offensivo Lima; Hugo Viana a costruire gioco.

PRIMO TEMPO - Inizio col brivido per i friulani che per un marchiano errore di Willians rischiano di andare sotto all’ottavo minuto ma si salvano grazie ad una eccellente chiusura di Brkic su un lanciatissimo Lima.

Prima azione degna di nota per i friulani dopo 20 minuti con Di Natale che non trova la porta da posizione defilata, ma questo è solo il preludio al goal che fa esplodere il ‘Friuli’ 5 minuti dopo quando Basta mette in mezzo un pallone che chiede solo di essere spinto in rete dalla testa di uno smarcatissimo Armero. Ed è proprio il colombiano ad avere sul sinistro il pallone del raddoppio allo scadere del primo tempo, ma Beto è bravissimo a mettere in corner.

SECONDO TEMPO - Subito fuori un distratto Willians che nel primo tempo sbaglia due passaggi nei pressi dell’area Udinese. Al suo posto Badu. L’Udinese soffre molto con il Braga alla ricerca del pareggio e con Brkic chiamato a due buone parate nei primi dieci minuti.

Nella parte centrale la partita aumenta di intensità ed è di nuovo Armero ad avere la palla del due a zero, ma incredibilmente, a tu per tu con il portiere inciampa e sul rovesciamento di fronte è ancora Brkic a salvare su Alan. Il Braga prende in mano il gioco, Ruben Micael entra per Amorim mentre Guidolin butta nella mischia Pasquale per Pereyra, spostando Armero al centro.

Ma è di nuovo un grandissimo Brkic a compiere due miracoli, su Hugo Viana e Mossoro, prima di capitolare al 72’ su colpo di testa proprio del neo entrato Ruben Micael.  Dopo il gol, fuori Fabbrini per Maicosuel, il Braga riduce la spinta ed è l’Udinese a riproporsi in avanti senza però concretizzare. L’1-1 significa tempi supplementari

SUPPLEMENTARI E RIGORI - Peseiro si gioca una sostituzione per tempo togliendo gli altri 2 trequartisti Mossoro e Alan a favore di Eder e Cesar. Un’occasione per parte nella prima frazione ma è ancora il Braga a tenere il pallino del gioco sprecando una grandissima occasione con Lima che in scivolata non arriva a concludere l’azione che avrebbe scritto la parola “fine” alle speranze friulane.

Nella seconda parte è ancora una volta Armero, imbeccato da Pinzi, a trovarsi davanti a Beto, ma lo stop sbagliato gli fa perdere il tempo della conclusione. Si va così ai calci di rigore. Fatale il “cucchiaio” di Maicosuel. Il Braga in Champions, l’Udinese in Europa League. Questo è il verdetto del campo.

LA CHIAVE - Le veloci ripartenze dell’11 di Guidolin sono una spina nel fianco per i portoghesi soprattutto nel primo tempo. Poi però per il Braga l’ingresso di Ruben Micael cambia completamente la partita. Uomo ovunque in zona d’attacco, il Braga merita la qualificazione.

MOVIOLA - Sul finire del primo tempo giusto fuorigioco fischiato a Di Natale che si arrabbia con Pinzi per il passaggio troppo ritardato. Ed è ancora Di Natale a sentirsi fischiare un fuorigioco, questa volta inesistente, al minuto 82. Sarebbe stata un’ottima occasione per portarsi sul 2-1. Cinque minuti dopo Maicosuel cade in area su tocco di Hugo Viana ma l’arbitro fa proseguire. Difficile capire se si tratta di rigore.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Brkic. Monumentale. Salva più volte su Hugo Viana, Mossorò e gli altri indiavolati portoghesi. Si inchina solo a Ruben micael, poi non para nessun rigore.

IL PEGGIORE - Maicosuel. Incommentabile il cucchiaio che elimina l’Udinese. E anche in campo si era visto poco o nulla.

Sullo stesso argomento