thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 23 marzo 2014
  • • 15.00
  • • Dacia Arena, Udine
  • Arbitro: S. Peruzzo
  • • Spettatori: 12431
1
FIN
0

Udinese-Sassuolo 1-0: Errori dal dischetto, Di Natale vale tre punti

L'Udinese vince di misura contro il Sassuolo e si allontana dalla zona calda. Decide Di Natale, che sbaglia anche un rigore. Errore dal dischetto anche per Floccari.

L'Udinese porta a casa tre punti d'oro in ottica salvezza e condanna il Sassuolo, sempre più invischiato nella zona calda della nostra Serie A. Decide il solito Di Natale, che ribadisce in rete un tiro sporco di Pinzi. Lo stesso capitano poi sbaglia un calcio di rigore, calciando alto.

Il Sassuolo si rende pericoloso in diverse occasioni ma perde Floro Flores per infortunio muscolare. Al suo posto entra Floccari, che nella ripresa calcia sul palo un penalty, spegnendo ogni speranza neroverde.

FORMAZIONI - Guidolin ripropone il consueto 3-5-1-1 e lancia Fernandes dal primo minuto tra le linee, a supporto dell'unica punta Di Natale. Widmer confermato a destra, con Basta spostato a sinistra. In mezzo al campo Allan in cabina di regia, affiancato da Pinzi e Pereyra. Il trio difensivo è composto come sempre da Heurtaux, Danilo e Domizzi, tra i pali il giovanissimo Scuffet.

Di Francesco risponde con il 4-3-3: con Berardi ancora squalificato, Faris completa il tridente accanto a Zaza e Floro Flores, parte dalla panchina Floccari. A centrocampo Missiroli, Magnanelli e Biondini, in difesa la coppia centrale è composta da Cannavaro e Ariaudo. Sugli esterni Longhi e Gazzola, in porta Pegolo.

PRIMO TEMPO - Inizio di match equilibrato, tra due squadre che lottano molto a centrocampo senza concedere troppi spazi. L'Udinese prova a fare la partita spingendo sulle fasce e sfruttando un ispirato Widmer, che arriva spesso al cross dalla destra. Il primo vero squillo della partita arriva da Zaza, che si libera benissimo dei due centrali avversari con un elegante stop a seguire e si presenta in area di rigore, ma il suo destro rasoterra trova la pronta respinta del giovane Scuffet.

La reazione dei padroni di casa arriva con un insidioso destro di Fernandes dal limite, che finisce di poco a lato. Gli equilibri della gara vengono spezzati al 26' dal solito Totò Di Natale, che sfrutta un tiro sporco di Pinzi ed insacca comodamente di testa a due passi dalla linea di porta. La reazione ospite non arriva e al 35' la squadra di Guidolin ha la ghiotta occasione del raddoppio: l'arbitro vede un presunto tocco di mano in barriera sulla punizione calciata da Di Natale ed assegna il penalty. Dal dischetto va lo stesso capitano bianconero, che però calcia altissimo sopra la traversa. I neroverdi reagiscono con qualche buona accelerazione di Floro Flores, che però è costretto a lasciare il campo a pochi minuti dall'intervallo per un problema muscolare.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con tanti errori a centrocampo, causati dal gran pressing che le due formazioni operano sui rispettivi portatori di palla avversari. Il match scorre via sul filo dell'equilibrio, con ripartenze da una parte e dall'altra. Di Francesco gioca le carte Masucci e Sanabria, schierando un Sassuolo decisamente più offensivo e con un tasso tecnico superiore. L'occasione del pareggio arriva al 71', quando l'arbitro vede un fallo in mischia sugli sviluppi di un calcio d'angolo e concede il secondo rigore della partita, questa volta a favore degli ospiti.

Dal dischetto però sbaglia anche Floccari, che centra in pieno il palo e tocca poi il pallone sulla respinta, impedendo la ribattuta a rete dei compagni. Pochi minuti dopo Zaza ha sul destro la palla buona, ma la sua conclusione è totalmente sballata e finisce sul fondo. Nel finale di gara Guidolin corre ai ripari con gli ingressi di Badu e Muriel per Pinzi e Di Natale: proprio sui piedi del neo entrato ghanese arriva la palla del possibile ko, ma il giocatore manca totalmente il tiro. Gli ultimi minuti vedono il Sassuolo attaccare con molto cuore e poca lucidità e per Guidolin arriva una fresca boccata d'ossigeno.

LA CHIAVE - La manovra avvolgente dell'Udinese allarga le maglie della difesa del Sassuolo: risulta però decisiva la zuccata del solito Di Natale, sempre micidiale in area di rigore.

MOVIOLA - Rigore fin troppo generoso fischiato in favore dell'Udinese: in barriera Farias sembra infatti toccare il pallone con la schiena e non con il braccio, che comunque era attaccato al corpo. L'arbitro pareggia il conto degli errori fischiando anche un dubbio rigore al Sassuolo: i due contatti sospetti in area sugli sviluppi di un calcio d'angolo non sembrano essere fallosi.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Antonio Di Natale. Viene lasciato spesso solo in mezzo ai centrali neroverdi, ma trova comunque lo spazio giusto per pungere. Fallisce un rigore calciando alto sulla traversa, ma là davanti è ancora un pericolo per ogni difesa.

IL PEGGIORE - Francesco Magnanelli. Sbaglia quasi tutti i palloni a metà campo: non riesce praticamente mai a dettare i tempi della manovra, il Sassuolo paga caro la sua imprecisione.

Sullo stesso argomento