thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 18 novembre 2012
  • • 15.00
  • • Stadio Communale Friuli, Udine
  • Arbitro: C. Russo
  • • Spettatori: 18000
2
FIN
2

Udinese-Parma 2-2: Doccia fredda per i friulani, Palladino firma il pari all'89'

E' sfumata all'ultimo minuto la vittoria per l'Udinese. E' stato Palladino a vanificare gli sforzi friulani, che all'89' si trovavano in vantaggio per 2-1.

Al Friuli, l'Udinese non è riuscita ad andare oltre il pareggio per 2-2 contro il Parma. Un pari arrivato in extremis per gli emiliani, che hanno rimediato solo all'89' a una situazione che li vedeva soccombere.

FORMAZIONI - Nessuna novità nello schieramento voluto da Guidolin per la sua Udinese, con Di Natale unica punta e Maicosuel a supporto. In difesa confermato Angella al fianco di Coda e Domizzi, mentre a centrocampo Badu, Allan e Pereyra giostreranno in posizione centrale, con Basta e Pasquale sulle fasce.

Qualche novità, invece, la riserva Donadoni, che mette in campo Benalouane invece che Zaccardo in difesa e Musacci a centrocampo al posto di Valdes. Il tridente d'attacco, poi, è formato da Amauri, Belfodil e Sansone.

PRIMO TEMPO - E' l'Udinese a partire molto bene e bastano 9 minuti di gara a Di Natale per trovare il goal che sblocca la partita. E' domizzi a lanciare lungo per la punta bianconera, che scatta sul filo del fuorigioco e riceve palla solo davanti a Mirante, che in uscita viene superato da un delizioso pallonetto dell'attaccante della formazione friulana.

Il Parma fatica ad organizzare buone azioni offensive. La prima conclusione arriva solo al 20', con Amauri che, servito da Belfodil, non coglie comunque lo specchio della porta. E' ben più pericolosa la conclusione, di testa, ancora di Amauri al 22', ma Brkic non si fa sorprendere e smanaccia in angolo. Nel finale di tempo, poi, l'Udinese ha le occasioni per il raddoppio, in particolare con una conclusione di Pasquale, ma il risultato non cambia.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con una doccia fredda per l'Udinese: Marchionni, infatti, sfugge alla marcatura e riesce ad insacca nella rete bianconera il goal del pareggio. La gioia degli emiliani, però, dura poco. Al 50', infatti, Pereyra è il più lesto ad avventarsi su una palla vagante, dopo una respinta di Mirante su violenta conclusione di Basta, e firma così il 2-1 a favore dei friulani.

L'Udinese cerca di controllare la gara, ma il Parma è sempre pericoloso e nel finale riesce a mettere sotto pressione la difesa bianconera. All'88' è Parolo a concludere pericolosamente verso la porta difesa d Brkic, ma un minuto dopo il portiere bianconero nulla può sulla conclusione di Palladino che, su un lancio lungo di Parolo che coglie un po' distratta la difesa bianconera, firma con un pallonetto il definitivo pareggio.

CHIAVE - La chiave della gara sono stati gli errori difensivi della retroguardia bianconera. Ad inizio ripresa è stato Marchionni ad essere 'dimenticato' dalla retroguardia friulana e ha così firmato il primo goal emiliano. Ancor più grave la disattenzione della difesa di Guidolin all'89', quando si lascia sfuggire Palladino su lancio lungo di Parolo e subisce praticamente un goal in contropiede e perde anche due punti che sembravano ormai in tasca.

MOVIOLA - Buona la direzione di gara dell'arbitro Russo, coadiuvato da Altomare e La Rocca. Nessun episodio particolare da segnalare relativamente all'arbitraggio.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Marchionni. In assenza di Valdes, la qualità del centrocampo è affidata alle sue geometrie e alla sua imprevedibilità. Lesto nel realizzare la rete del provvisorio pareggio.

IL PEGGIORE - Belfodil. Performance incolore per il gigante attaccante che non riesce mai a concludere verso Brkic.

Sullo stesso argomento