thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 30 marzo 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Communale Friuli, Udine
  • Arbitro: P. Giacomelli
  • • Spettatori: 17000
0
FIN
0

Udinese-Bologna 0-0: Curci ipnotizza Di Natale, il Bologna esce con un punto prezioso dal 'Friuli'

L'Udinese getta al vento la vittoria e, oltre a colpire due pali colpiti con Allan e Lazzari, sbaglia un penalty con Di Natale. Nel Bologna si fa sentire l'assenza di Diamanti.

L'Udinese può recriminare per il pareggio ottenuto contro il Bologna. La squadra di Guidolin, infatti, non solo ha colpito due pali con Allan e Lazzari ma ha sbagliato clamorosamente un calcio di rigore con Di Natale che si vede ribattere la conclusione da Curci. Punto d'oro per il Bologna che, priva di Diamanti, ha giocato una gara essenzialmente di contenimento.

FORMAZIONI - Guidolin può contare sulla linea difensiva titolare e recupera Lazzari nella zona nevralgica di gioco. L'ex Fiorentina affianca Allan mentre sugli esterni giostrano Gabriel Silva e Basta. Maicosuel e Pereyra giocano a supporto di Di Natale con Muriel che inizia dalla panchina.

Pioli, dal canto suo, preferisce Antonsson a Sorensen come partner difensivo di Cherubin e schiera Pazienza e Taider a scudo della retroguardia. Il greco Lazaros Christodoulopoulos sostituisce lo squalificato Diamanti e, insieme a Kone e Gabbiadini, ha il compito di innescare Gilardino.

PRIMO TEMPO - Le due squadre dimostrano di temersi ed, infatti, la partita fatica a decollare. Dopo una buona decina di minuti è l'Udinese a costruire qualcosa di importante ma Pereyra, da centroarea, colpisce troppo debolmente per impensierire Curci.

I bianconeri fanno la partita mentre il Bologna accusa enormemente l'assenza di Diamanti. Da un errore di Kone nasce la seconda chance per i friulani con Allan che calcia al volo da buona posizione ma la mira è alquanto imprecisa.

L'occasione più nitida capita proprio al brasiliano che, servito da Maicosuel al limite dell'area, fa partire una staffilata che trova l'opposizione di Curci prima di andare a sbattere sul legno alla sinistra dell'estremo difensore bolognese.

La squadra di Guidolin ha il predominio territoriale con il Bologna rintanato nella propria trequarti. Quindi ci prova Lazzari che si vede ribattere la rovesciata da Kone, la sfera arriva a Basta che calcia troppo centralmente. Prima che l'arbitro Giacomelli mandi le squadre a bere un tè caldo Lazzari trova un'incredibile traversa con un tiro ben calibrato che avrebbe meritato maggior fortuna.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre senza sostituzioni e sulla falsariga della prima frazione di gioco con l'Udinese alla ricerca disperata del goal del vantaggio. I bianconeri controllano la partita ma gli manca lo spunto decisivo per portarsi avanti con il risultato.

Proprio per questo Guidolin si affida alla velocità di Muriel che prende il posto di un intermittente Maicosuel. L'Udinese spinge con maggiore convizione e trova la grande opportunità per portarsi in vantaggio. Lazzari indovina il corridoio per Pereyra che viene trattenuto da Taider in area di rigore.

Per l'arbitro Giacomelli non ci sono dubbi ed indica il dischetto. Sul punto di battuta si presenta Di Natale che calcia troppo centralmente e si vede ribattere la conclusione da Curci che si rifugia in corner. Il Bologna prova a farsi vedere in avanti con la punizione di Guarente che esce di qualche metro.

Quindi è Muriel a strappare qualche applauso del pubblico con una rovesciata che trova solo la parte alta della traversa. Non succede più nulla fino al fischio finale che decreta il pareggio tra le due squadre.

CHIAVE - Sembrava la giornata giusta per il 151esimo goal in maglia bianconera di Di Natale. Ed invece il fuoriclasse napoletano non solo ha sbagliato un calcio di rigore ma si è reso poco pericoloso per tutti i 90 minuti di gioco.

MOVIOLA - Gara sostanzialmente corretta quella tra le due squadre anche se alla fine saranno diversi i giocatori finiti sul taccuino dei cattivi dell'arbitro Giacomelli. Giusta l'assegnazione del calcio di rigore a favore dell'Udinese.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Curci. Il vero protagonista della partita. Prima manda sul palo la botta quasi a colpa sicura di Allan, poi intercetta il rigore di Di Natale.

IL PEGGIORE - Di Natale. Non delizia il pubblico pagante con le solite giocate illuminanti. Ma soprattutto calcia male il rigore che gli avrebbe permesso di segnare il 151esimo goal in maglia bianconera.

Sullo stesso argomento