thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 23 febbraio 2014
  • • 15.00
  • • Stadio Communale Friuli, Udine
  • Arbitro: M. Di Bello
  • • Spettatori: 12245
1
FIN
1

Udinese-Atalanta 1-1: Brivio illude la Dea, Di Natale salva i bianconeri

Ottimo primo tempo dell'Atalanta, che passa in vantaggio con Brivio. Un calcio di rigore di Di Natale salva nella ripresa una spenta Udinese, due legni colpiti dagli ospiti.

Un punto che fa contenti tutti: Udinese e Atalanta chiudono sull'1-1 e non si fanno troppo male, stazionando in una zona relativamente tranquilla in classifica. Parte decisamente meglio l'Atalanta, che centra subito un palo con Bonaventura e trova il vantaggio con Brivio, sfiorando poi diverse volte il raddoppio.

Nella ripresa la squadra di Colantuono abbassa il baricentro e l'Udinese trova l'episodio che porta al pari, con un rigore procurato e trasformato da capitan Di Natale. Nel finale Cigarini sfiora il colpaccio con un gran destro, che si spegne sulla traversa.

FORMAZIONI - Guidolin deve fare a meno dello squalificato Heurtaux e schiera Naldo con Danilo e Domizzi nel trio difensivo, a protezione del giovanissimo Scuffet, ormai diventato titolare. Sugli esterni confermati Basta e Widmer, mentre Pinzi, Badu e Allan formano un centrocampo dinamico. In avanti Totò Di Natale viene affiancato da Muriel.

Colantuono ripropone il consueto 4-4-1-1, con Maxi Moralez a supporto di capitan Denis. Gli esterni di centrocampo sono Raimondi e Bonaventura, mentre in mezzo giocano Carmona e Baselli. In difesa confermata la coppia Stendardo-Yepes, Benalouane e Brivio i terzini.

PRIMO TEMPO - Parte forte il match del Friuli, con l'Atalanta che scende in campo con la giusta rabbia e si rende subito pericolosa dalle parti di Scuffet. Dopo soli sei minuti Bonaventura calcia a botta sicura da distanza ravvicinata, ma trova la decisiva deviazione di Allan sulla linea, che manda la palla sul palo. Sull'immediato ribaltamento di fronte Muriel si divora una ghiotta occasione tutto solo davanti a Consigli, che lo neutralizza. Il match sembra equilibrato a metà campo, ma le occasioni più pericolose le crea la formazione ospite. Al 20' Scuffet deve esibirsi in una fenomenale parate sulla bella esecuzione di Maxi Moralez in semi-rovesciata, ma quattro minuti dopo la difesa bianconera concede il vantaggio.

Brivio viene lasciato tutto solo sul perfetto cross di Raimondi e può insaccare con un bel tocco morbido che si infila sul palo lontano. Passano altri quattro minuti e Yepes fallisce la clamorosa occasione del raddoppio, mancando incredibilmente l'impatto con il pallone a due passi dalla linea di porta, sugli sviluppi di un calcio piazzato. La squadra di Guidolin sembra stordita e fatica terribilmente ad impostare una manovra degna di nota: il pericolo maggiore dalle parti di Consigli arriva su calcio d'angolo, quando Benalouane è costretto a spazzare un velenoso pallone scivolato a pochi metri dalla linea di porta. Si va dunque al riposo con l'Atalanta meritatamente in vantaggio.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il match continua sul filo dell'equilibrio, con l'Udinese che fatica molto nell'impostazione della manovra e non trova gli spazi giusti tra le strette linee nerazzurre. Guidolin toglie un deludente Muriel e gioca la carta Nico Lopez: è proprio da una bella azione del giovane uruguaiano che nasce il pareggio bianconero. Consigli respinge la conclusione del numero 17, ma Stendardo tocca Di Natale al momento della ribattuta. Per l'arbitro è penalty e dal dischetto va lo stesso capitano, che spiazza l'estremo difensore ospite e riporta in equilibrio un match complicatissimo.

L'Atalanta prova a reagire e si rende ancora una volta pericolosa sugli sviluppi di un calcio piazzato, con Stendardo che sfiora il goal di testa. A questo punto il match scivola via sul filo dell'equilibrio, con le due squadre che sembrano accontentarsi di un punto che fa comodo ad entrambe. Lo squillo finale arriva però ancora dagli ospiti: il neo entrato Cigarini lascia partire un destro terrificante da fuori area, che scheggia la traversa ed esce sul fondo. Finisce dunque 1-1, con l'Atalanta che avrebbe sicuramente meritato qualcosa in più.

LA CHIAVE - L'ingresso di Nico Lopez dona vivacità ad uno spento attacco bianconero, risolvendo una partita che fino a quel momento risultava complicatissima per gli uomini di Guidolin. Proprio da un guizzo dell'uruguaiano nasce l'azione che porta al rigore di Di Natale.

MOVIOLA - Più di un dubbio sul calcio di rigore concesso all'Udinese: Stendardo sembra sfiorare il piede di Di Natale, che perde l'equilibrio e va giù. Corretta la distribuzione dei cartellini.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Brivio. Praticamente perfetto in fase difensiva, dove garantisce ottima copertura. Realizza anche un bel goal ed accompagna l'azione con buon tempismo.

IL PEGGIORE - Muriel. Dopo pochi minuti si divora una ghiotta occasione tutto solo davanti a Consigli. Cerca sempre la giocata di fino senza mai rendersi realmente pericoloso e perde un gran numero di palloni.

Sullo stesso argomento