thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 29 settembre 2013
  • • 12.30
  • • Stadio Olimpico di Torino, Torino
  • Arbitro: P. Mazzoleni
  • • Spettatori: 18982
0
FIN
1

Torino-Juventus 0-1: Pogba tinge il Derby della Mole di bianconero tra le polemiche, ancora un fuorigioco decisivo

La spunta la Juventus in un Derby della Mole non proprio indimenticabile. I bianconeri si impongono per 1-0 sul Torino grazie ad un goal che farà discutere.

La Juventus supera il Torino di misura in un derby non certamente ricco di spettacolo. La partita è molto bloccata, soprattutto nel primo tempo, e le occasioni vere latitano. Nella ripresa decide il goal di Pogba, anche se viziato dalla posizione di fuorigioco di Tevez. Le due squadre hanno cercato di annullarsi per tutta la gara ma alla lunga la qualità della Juventus è venuta fuori, anche se non si è trattato di certo di una delle migliori prestazioni della squadra di Conte.

FORMAZIONI - Ventura manda in campo i suoi con un 3-5-2. La coppia d'attacco è formata da Immobile, ex della partita, e Cerci. In mezzo al campo ci sono Vives,Brighi ed El Kaddouri, con D'Ambrosio e Darmian sugli esterni. Il trio difensivo è composto da Glik, Rodriguez e Moretti.

Conte sceglie la carta Giovinco per il reparto d'attacco, insieme a Tevez. Sugli esterni ritornano Lichtsteiner ed Asamoah. Turno di riposo per Pirlo: al suo posto Marchisio, con Pogba spostato davanti alla difesa. Il trio difensivo è quello titolare composto da Bonucci, Barzagli e Chiellini.

PRIMO TEMPO - La partita è molto intensa fin dai primi minuti, le due squadre corrono e pressano molto, cercando di concedere meno spazi possibili. I due moduli tattici sono speculari, 3-5-2 per entrambe le squadre, e gli spazi sono veramente pochi. Il Torino cerca di fare la sua gara, non limitandosi solamente alla fase difensiva, ma cercando anche di proporsi, grazie soprattutto alle incursioni di El Kaddouri e Cerci.
 
La Juventus, dal canto suo, fa fatica a trovare ritmo. La circolazione di palla è lenta e la manovra non trova particolari sbocchi sugli esterni: solo Asamoah riesce in un paio di incursioni ma, alla fine, non riesce mai a trovare lo spazio per un cross pulito. Le occasioni da goal latitano, il Toro ci prova su punizione con Cerci ma la palla si spegne a lato.

La Juventus prova un paio di conclusioni dalla distanza con Pogba e Marchisio ma Padelli non corre nessun vero rischio per tutto il primo tempo. I primi 45' si concludono sullo 0-0, partita molto bloccata e priva di emozioni.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa la Juventus inizia con un altro piglio. Tevez ha subito una buona occasione dopo neanche un minuto ma la palla termina alta sopra la traversa. I bianconeri hanno un passo diverso rispetto al primo tempo, giocano con maggiore ritmo e si rendono più pericolosi. Al 50' Giovinco si ritrova a tu per tu con Padelli ma calcia centrale e spreca una buonissima occasione.

Il goal della Juventus è nell'aria e arriva puntualmente al 54' da una situazione di calcio d'angolo. Bonucci la spizza, Tevez (in fuorigioco) colpisce la traversa da pochi passi e sulla ribattuta arriva Pogba che non sbaglia: 0-1 per i bianconeri. Ventura, a questo punto, cerca di cambiare le cose ed inserisce in campo un'altra punta, Meggiorini.

Nonostante il doppio attaccante, però, il Toro non riesce a creare molto. Cerci, in particolare, non sembra in vena e raramente riesce a saltare l'uomo per creare la superiorità numerica. Arrivano i cambi anche nella Juventus, con gli ingressi di Padoin e Vucinic per Asamoah e Giovinco. Al 72' Tevez sfiora il gol del raddoppio ma il suo diagonale viene deviato in calcio d'angolo. Successivamente è Vucinic ad andare vicino al raddoppio con un tiro al volo respinto da Padelli.

Nei minuti finali il Torino prova il forcing decisivo ma, a parte un paio di situazioni concitate dentro l'area, non riesce a creare reali pericoli alla porta di Buffon. Finisce sull'1-0 per la Juventus che si aggiudica il derby e porta tre punti importanti a casa.

LA CHIAVE - Carlos Tevez è un giocatore sempre più importante per la Juventus. L'attaccante argentino si sacrifica moltissimo per la squadra, è bravissimo a proteggere il pallone e sa rendersi sempre pericoloso sotto porta. Se la Juventus è riuscita a vincere questa gara, gran parte del merito va alla prestazione dell'argentino.

MOVIOLA - Un solo episodio da segnalare, ma decisivo. Sul goal di Pogba, Tevez è in fuorigioco al momento del suo colpo di testa, dunque la rete è da annullare. Nella ripresa Cerci si lamenta per una presunta spinta di Chiellini in area da rigore ma non c'è niente di rilevante, giusto lasciare proseguire. Nel primo tempo ammonito Immobile per un fallo da dietro su Tevez: brutto fallo, ci poteva stare anche il rosso.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Carlos Tevez. E' lui l'uomo in più della Juve, quello che fa salire la squadra e mette in apprensione la difesa del Torino. Altra prova eccellente.

IL PEGGIORE - Ciro Immobile. Combatte ma alla fine la sua azione più degna di nota è un fallo su Tevez.

Sullo stesso argomento