thumbnail Ciao,
Diretta Live

Premier League

  • 23 dicembre 2012
  • • 14.30
  • • Liberty Stadium, Swansea
  • Arbitro: M. Oliver
  • • Spettatori: 20650
1
FIN
1

Swansea-Manchester United 1-1: Michu risponde a Evra, perfetta parità al Liberty Stadium

Swansea-Manchester United 1-1: Michu risponde a Evra, perfetta parità al Liberty Stadium

Getty Images

I Red Devils vanno in vantaggio con un colpo di testa di Evra, poi però è il goleador spagnolo Michu a impattare il risultato al 29'. La reazione produce solo due legni.

I cigni gallesi dello Swansea riescono nell’impresa di fermare la capolista e lo fanno con precisione e caparbietà: il Manchester United vede ridursi il vantaggio sui rivali del City a soli quattro punti interrompendo una serie di cinque vittorie consecutive in Premier League. Il solito Michu (23 reti nell’anno solare lo rendono il terzo miglior marcatore spagnolo dopo Soldado e Torres) riacciuffa il pari, poi due legni e un po’ di fortuna aiutano gli Swans a raccogliere un punto.

FORMAZIONI – Classico 4-4-2 per Ferguson, che si affida alla coppia Vidić-Evans al centro della difesa, confermando il resto della squadra che ha battuto il Sunderland nell’ultima di campionato, quindi con Rooney e van Persie terminali offensivi. Laudrup cambia un solo uomo, lasciando fuori Sung-Yong Ki per inserire un mediano di contenimento come Agustien, nel suo 4-2-3-1 sono Dyer, De Guzmán e Routledge i moschettieri a ridosso del bomber Michu.

PRIMO TEMPO – L’atmosfera caldissima del Liberty Stadium spinge la propria squadra verso una partenza intraprendente, i gallesi esordiscono con un paio di fiammate interessanti firmate Michu e Routledge ma le velleità hanno vita breve. Al quarto d’ora Carrick trova un filtrante illuminante per Young, il cui destro garantisce un corner per lo United.

Dalla bandierina van Persie suggerisce il colpo di testa di Evra, che anticipa Britton e trova la rete sul secondo palo confermando l’abilità degli inglesi nel gioco aereo: si tratta infatti dell’undicesima rete stagionale di testa per i Red Devils, ovvero più di ogni altro team. Ma gli Swans non si arrendono e alla mezz’ora ristabiliscono la parità.

La sponda in profondità di Routledge libera De Guzmán ma il suo tiro è respinto da De Gea, e Michu come un rapace si avventa sulla sfera depositandola oltre la linea di porta. Lo spagnolo diventa così il nuovo leader della classifica marcatori, il suo tredicesimo centro eguaglia il record di Sergio Agüero che l’anno del debutto in Premier League segnò anch’egli la bellezza di 13 reti in campionato prima di Natale.

Dopo il pari lo Swansea ha un break importante, resta costantemente nella metàcampo avversaria creando almeno un paio di spunti notevoli sui piedi di De Guzmán e confermando la sua fama di squadra di palleggio.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia subito con un ping-pong di occasioni confermando i ritmi sostenuti della prima frazione, la squadra di Laudrup se la vuole giocare alla pari con lo United e la partita continua a essere piacevolissima.

A far tremare lo stadio ci pensa van Persie, al 67’ il cross di Rooney trova l’olandese che di girata prova il piattone sinistro a portiere battuto ma la parabola si stampa sulla traversa. Pochi minuti e la squadra di Ferguson si avvicina nuovamente al raddoppio: Carrick verticalizza per il solito Robin van Persie, l’olandese trova il subentrato Hernández solo in mezzo all’area ma il messicano manca l’impatto col pallone.

Al 78’ i Red Devils sfiorano ancora il goal: ancora da calcio d’angolo, il colpo di testa a incrociare di Carrick è deviato da Vorm che aiutato dalla traversa sventa la minaccia. Il finale è un incessante assalto al fortino gallese, Sir Alex Ferguson prova a inserire anche Giggs e Scholes e di tutta risposta Laudrup, oltre ad aver inserito il regista Sung-Yong Ki, continua a mettere dentro attaccanti.

L’ultima chance arriva al 93’ quando Ryan Giggs (922 presenze con i Red Devils) sfrutta l’uscita di Vorm per tentare il jolly calciando al colo dalla trequarti ma non centra la porta sguarnita, ponendo fine alle speranze del Manchester United di portare a casa i tre punti.

CHIAVE – Laudrup ha letto egregiamente il match: pressing altissimo, densità e dinamismo a centrocampo, gioco di prima. Solo così poteva tenere testa allo United, Augustien ha permesso il funzionamento del meccanismo, facendo da filtro davanti alla difesa e innescando i palleggiatori davanti a lui.

MOVIOLA – Ottima gestione della gara per Michael Oliver, che gestisce un principio di rissa, causato da una pallonata di Williams a Van Persie, con autorità e diplomazia e non sbaglia nessun intervento. All’80’ lo United reclama per un fallo di mano di Davies in area, ma il braccio è attaccato al corpo.

Sullo stesso argomento