thumbnail Ciao,
Diretta Live

Amichevoli

  • 06 febbraio 2013
  • • 19.00
  • • Khalifa International Stadium, ad-Dōha (Doha)
  • Arbitro: F. Al Marri
  • • Spettatori: 48000
3
FIN
1

Amichevoli internazionali, Spagna-Uruguay 3-1: Cavani e Suarez non ribaltano le gerarchie, con Cesc e Pedro le Furie Rosse vincono la sfida dei due Mondi

Amichevoli internazionali, Spagna-Uruguay 3-1: Cavani e Suarez non ribaltano le gerarchie, con Cesc e Pedro le Furie Rosse vincono la sfida dei due Mondi

Getty Images

Amichevole internazionale di prestigio a Doha, in Qatar, fra Spagna e Uruguay, coi campioni del Mondo e d'Europa che si sono alla fine imposti per 3-1 sui campioni del Sudamerica.

Amichevole di lusso in Qatar: il Khalifa International Stadium di Doha, infatti, ospita la sfida fra i campioni del Mondo e d'Europa della Spagna e i campioni del Sudamerica dell'Uruguay. Una sfida che sarà ufficiale il prossimo 16 giugno in occasione della Confederations Cup, ma che oggi si è potuta ammirare in amichevole. Una partita che non ha deluso le attese e che ha visto la Spagna prevalere per 3-1.

Nel primo tempo le due squadre si sono date battaglia con buon livello agonistico e anche un'entrataccia in scivolata di Godin sulle caviglie di Fabregas, che non è stata sanzionata col giallo ma che il calciatore del Barça non ha certo gradito. Il gioco delle due squadre si è subito evidenziato, con la Spagna che effettuava un lungo possesso palla e avanzava verso l'area avversaria con una fitta rete di passaggi anche in orizontale, l'Uruguay invece ha messo in pratica un classico gioco di contropiede, cercando di recuperar palla e innescara con passaggi in profondità i suoi veloci attaccanti.

La partita è stata sbloccata dopo 16 minuti dalle Furie Rosse, con Fabregas che ha calciato dalla distanza una tiro potente ma centrale su cui Muslera ha goffamente cercato di bloccare la palla ma fallendo la presa, con la sfera che ha così rotolato in rete. Al 24' è ancora Fabregas ad andare vicino al goal, dopo che Mata aveva intercettato un brutto passaggio in orizzontale nella propria trequarti da parte di Godin e servito l'attaccante del Barcellona. Cesc ha concluso sul primo palo da posizione defilata sulla destra poco dentro l'area, ma questa volta Muslera non si è fatto sorprendere e ha bloccato in tuffo. Al 32', poi, è stato l'Uruguay a trovare il goal del pareggio, con Cristian Rodriguez che ha insaccato da posizione centrale poco dentro l'area, concretizzando un bell'assist filtrante di Caceres. E sull'1-1 si è concluso il primo tempo.

Dopo la premiazione di Puyol, che oggi ha disputato la 100ª partita in nazionale, la Spagna è rientrata in campo con grande determinazione e al 51' ha trovato il goal del nuovo vantaggio. E' stato Pedro ad insaccare alle spalle di Muslera, con una conclusione dalla destra a incrociare sul secondo palo. E' stato Pique a servire l'attaccante del Barça dopo aver recuperato un'altra palla persa dagli uruguaiani sulla propria trequarti, questa volta da Godin.

L'Uruguay non ha mollato e ha cercato di realizzare il nuovo pareggio, ma troppi gli errori in fase di ultimo passaggio. Al 57' l'unica vera grande occasione capitata sui piedi di Cavani, ma l'attaccante del Napoli ha spedito d'un soffio a lato. Al 75' è poi arrivato il terzo goal della Spagna, ancora con Pedro che ha finalizzato alla perfezione un contropiede innescato da Villa e rifinito da Fabregas. Anche in quest'occasione non è stato impeccabile Muslera, che sul cross verso il secondo palo di Fabregas non è riuscito in tuffo a deviare la palla, che poi Pedro ha potuto insaccare indisturbato.

L'Uruguay ci ha provato anche nei minuti finali ma senza riuscire a creare grandi pericoli per la porta difesa da Victor Valdes e la Spagna ha quindi incamerato l'ennesima vittoria.

Sullo stesso argomento