thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 20 gennaio 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Comunale Artemio Franchi - Montepaschi Arena, Siena
  • Arbitro: C. Russo
  • • Spettatori: 7961
1
FIN
0

Siena-Sampdoria 1-0: Squillo salvezza bianconero firmato Bogdani, blucerchiati al tappeto

Il centravanti albanese con un imperioso colpo di testa stende la compagine di Delio Rossi e consente ai toscani di accorciare sulle dirette concorrenti.

Siena che riesce a trovare 3 punti importantissimi in chiave salvezza nonostante una partita lenta e noiosa giocata da entrambe le squadre. Sampdoria irriconoscibile rispetto alle ultime apparizioni, crea poco e appare svogliata.

FORMAZIONI- Iachini da spazio a Paolucci accanto a Rosina e Reginaldo dopo l'addio dell'arciere, tribuna per il neo acquisto Pozzi. Novità a centrocampo con l'innesto del nuovo arrivo Della Rocca e Rubin, mentre solita difesa con Contini, Felipe e Neto, desiderato da mezza Serie A e non solo. La Samp conferma il modulo con la difesa a quattro che ha fatto tanto bene contro Juve e Milan, con capitan Palombo sulla linea difensiva, De Silvestri e Costa sulle corsie,  in attacco l'ispiratissimo Icardi appoggiato da Eder.

PRIMO TEMPO- I primi dieci minuti passano all'insegna degli infortuni prima a terra contemporaneamente Eder e De Silvestri poi testa a testa tra Gastaldello e Contini, un pò troppo nervosismo forse e il campo un pò bagnato non aiutano la partita a decollare.

Il copione della partita vede la Samp che prova a cercare Eder e Icardi con lanci lunghi un troppo pretenziosi, spesso con palle alte dove i tre difensori bianconeri hanno facilmente la meglio, tra tutti Neto autore di un ottimo primo tempo su Icardi.

Il Siena prova un pò di più a fare la partita, baricentro più alto degli ospiti, ma azioni farraginose e confuse spesso sulla destra dove ora Rosina ora Reginaldo o Angelo, soprattutto nel primo quarto d'ora, cercano il cross. Ed è proprio Rosina a creare la prima occasione di un primo tempo non proprio spettacolare, dopo un fallo laterale battuto veloce salta due uomini e trova Rubin con cross sul secondo palo il quale fa partire un tiro cross che però attraversa tutta l'area piccola terminando sul fondo.

Il gioco è spezzettato tanti falli e campo non in condizioni ottimali, la Sampdoria impiega 36 minuti a trovare la prima palla gol. Punizione di Estigarribia, non proprio a suo agio sul versante destro, difesa del Siena respinge male all'altezza del dischetto dove c'è Icardi libero che calcia al volo per evitare l'arrivo dei difensori ma così facendo spreca malamente un ottima occasione. Così tra un fallo e un lancio lungo finisce il primo tempo tutta'altro che spettacolare

SECONDO TEMPO- Secondo tempo che inizia sulla falsa riga del primo, poche occasioni, poco gioco solo qualche tiro da fuori senza pretese prima di Estigarribia, poi di Rosina. Al 21 finalmente la prima vera occasione del match, 1-2 tra Poli e Costa, con il centrocampista ex Inter che libera il difensore e poi si ripropone al limite dell'area riceve il pallone e con un piattone calcia all'incrocio ottima risposta di Pegolo.

Iachini capisce che così non si può andare avanti, i tre punti sono fondamentali, così decide di cambiare tutto l'attacco, fuori Paolucci (un pò stizzito per la sostituzione) e Rosina, l'unico ad aver creato problemi alla retroguardia doriana, dentro Bogdani e Sestu. La scelta è azzeccata, pochi minuti e Sestu si libera sulla fascia cross al centro dove Bogdani colpisce di testa e trafigge Romero.

Potrebbe essere l'evento che infiamma la partita ma la Sampdoria non sembra in grado di essere pericolosa e il Siena si limita a ripartire in contropiede quando trova un pò di spazio, e al 37 arriva vicina al raddoppio ancora con Bogdani che lanciato in campo aperto dopo uno spalla a spalla con Gastaldello però questa volta non riesce a superare Romero.

Negli ultimi cinque minuti la Samp prova a spingere e versarsi completamente nella metà campo avversaria, ma è troppo tardi forse, non ci sono idee e spazi, unica chance con Soriano che servito da Icardi spreca, palla addirittura in fallo laterale.

Allo scadere espulso Iachini per qualche parola di troppo, non si capisce riferita a chi, ma dopo il fischio finale è caos totale con Gastaldello e Romero infuriati con un collaboratore di Iachini serve l'aiuto degli stuart per placare gli animi e far tornare tutti negli spogliatoi senza problemi.

CHIAVE- Iachini ha ragione cambiando tutto l'attacco, nonostante Rosina stesse comunque giocando una partita discreta rispetto al resto della squadra, impacciata e lenta al di fuori di Reginaldo. L'ingresso di Sestu e Bogdani regala assist dal primo e gol dal secondo.

MOVIOLA- Nulla di particolare da segnalare, buona la prova del sestetto arbitrale.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Erjon Bogdani: Alla prima occasione la butta dentro con un colpo di testa imperioso che non lascia scampo a Romero.

IL PEGGIORE - Marcelo Estigarribia: Continua ad agire sulla fascia destra, dove palesemente fatica ad ingranare. Non crea mai la superiorità numerica con la sua velocità.

Sullo stesso argomento