thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 03 febbraio 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Comunale Artemio Franchi - Montepaschi Arena, Siena
  • Arbitro: D. Doveri
  • • Spettatori: 9000
3
FIN
1

Siena-Inter 3-1: Super Robur, Sestu ed Emeghara annientano i nerazzurri

I bianconeri hanno battuto la formazione di Stramaccioni meritatamente: in goal il nuovo acquisto ex Lorient, poi Cassano. Straordinaria rete di Sestu, 3-1 di Rosina su rigore.

Pesante batosta per l’Inter. Al Franchi di Siena, i neroazzurri soccombono sotto i colpi degli ispirati Sestu e Emeghara. A nulla è servito il gol del momentaneo pareggio firmato Cassano, arrivato tra il vantaggio di Emeghara e la perla di Sestu a metà primo tempo. Nella ripresa, il sigillo di Rosina dagli undici metri. Uniche note positive di giornata per gli uomini di Stramaccioni sono i buoni esordi di Kuzmanovic e Kovacic. Male, invece, l’altro neo-acquisto Schelotto.

FORMAZIONI -
Nel 3-5-2 di Iachini trova spazio in attacco l’ultimo arrivato, il 23enne nigeriano Emeghara. L’ex Lorient fa coppia con Rosina in prima linea.

Modulo speculare per l’Inter. Subito in campo due dei quattro nuovi acquisti, vale a dire Schelotto e Kuzmanovic. Regolarmente in campo Guarin, alle spalle di Cassano e Palacio.

PRIMO TEMPO -
Partita subito pimpante, con diverse occasioni sia da una parte che dall’altra. La sfida si accende al 21’, quando in contropiede i padroni di casa si portano in vantaggio con Emeghara. La reazione dell’Inter non tarda ad arrivare: passano due minuti quando un cross di Cassano, che non trova deviazioni, batte Pegolo.

La voglia di far male delle due squadre non accenna a placarsi. Al 24’ uno scatenato Sestu riporta in vantaggio i suoi con un destro a giro imprendibile per Handanovic che termina la propria corsa direttamente all’incrocio dei pali.

Nonostante il 2-1 appena subito, l’Inter si rifà avanti e sfiora il goal coi due nuovi acquisti schierati dal primo minuto. Prima una conclusione di Kuzmanovic dalla distanza viene deviata da un difensore e termina di qualche centimetro a lato della porta di Pegolo; poi è lo stesso estremo difensore senese ad essere decisivo sul colpo di testa di Schelotto.

SECONDO TEMPO - Stramaccioni corre ai ripari inserendo Kovacic per uno spento Schelotto. Il cambio, però, non sortisce gli effetti sperati. Perché la premiata ditta Sestu-Emeghara riesce ad ottenere un rigore. Nell’occasione, viene espulso Chivu. Dal dischetto Rosina spiazza Handanovic.

E’ un colpo durissimo per Zanetti e compagni, che non riescono ad essere pericolosi in attacco e anzi rischiano di subire il quarto gol quando Sestu, senza dubbio migliore in campo, prova ad emulare la prima perla personale sfiorando la traversa.

CHIAVE - Partita decisa dal duo Sestu-Emeghara. I due riescono a mettere in forte difficoltà la retroguardia neroazzurra, soprattutto in contropiede. 

MOVIOLA - Il primo goal della partita, firmato Emeghara, è macchiato da un millimetrico fuorigioco della punta nigeriana. L’Inter reclama per un contatto in area tra Cassano e Belmonte alla mezz’ora del primo tempo: l’arbitro Daniele Doveri lascia correre, l’estrema punizione poteva però starci. Non ci sono dubbi, invece, in occasione del rigore concesso al Siena. Giusto anche il rosso a Chivu.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Emeghara: Esordisce in A, segna una rete, lotta come un leone, torna ad aiutare i compagni ed impedisce che gli avversari inizino la manovra con tranquillità. Sicuramente è lui la chiave del match oggi.

IL PEGGIORE - Chivu: Giornata storta, non riesce a difendere come vorrebbe, sembra troppo nervoso e finisce per farsi espellere per salvare una situazione già rovinata.

Sullo stesso argomento