thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 08 maggio 2013
  • • 20.45
  • • Stadio Comunale Artemio Franchi - Montepaschi Arena, Siena
  • Arbitro: D. Orsato
  • • Spettatori: 9000
0
FIN
1

Siena-Fiorentina 0-1: Bianconeri sterili e nel baratro, ai viola basta un guizzo di Rodriguez

La Fiorentina vince e consolida il terzo posto, tenendo il passo del Milan. I viola vanno in vantaggio con Rodriguez nel primo tempo e mancano più volte il colpo del ko.

La Fiorentina vince il derby toscano 0-1 contro un Siena troppo fragile, i viola restano saldi al terzo posto in classifica e tengono il passo del Milan in ottica Champions League. Decide un goal di Rodriguez dopo 14 minuti, la Fiorentina spreca poi diverse volte il colpo del raddoppio. Nel primo tempo Borja Valero colpisce un palo, nella ripresa una traversa per parte: prima Rosina con un bel tiro a giro, poi Toni con un goal divorato ad un metro dalla linea di porta.

FORMAZIONI - Iachini schiera il suo Siena con un 3-5-2 e sceglie Reginaldo come partner d'attacco del bomber Emeghara. A centrocampo Bolzoni, Calello e Vergassola, con Rubin e Angelo sugli esterni. Il trio difensivo è composto da Teixeira, Terlizzi e Terzi.

Montella deve fare a meno dello squalificato Ljajic e rilancia Larrondo come punta centrale, con Jovetic e Cuadrado a supporto. Parte dal primo minuto anche Mati Fernandez a centrocampo, affiancato da Borja Valero e Migliaccio. In difesa confermato Compper con Rodriguez, mentre gli esterni sono Savic e Pasqual.

PRIMO TEMPO - Parte fortissimo la squadra di Montella, che crea la prima occasione da rete dopo appena due minuti con Jovetic, bravo a girare di prima un bel cross dalla destra, impegnando Pegolo. La formazione viola preme fortissimo sull'acceleratore e passa al 14' con Gonzalo Rodriguez, che si conferma difensore-goleador. L'ex Villareal raccoglie ed insacca addirittura di petto un bel cross teso di Pasqual dalla destra, ben imbeccato da una gran giocata di Mati Fernandez. Da questo momento in poi gli ospiti controllano senza troppi sforzi il pallino del gioco, con il Siena che non riesce a portare il giusto pressing e non crea pericoli alla porta di Viviano.

Il direttore di gara ha il suo bel da fare per controllare gli animi dei giocatori a metà campo e la partita scivola via su ritmi piuttosto tranquilli. Al 35' è Borja Valero a sfiorare il raddoppio: botta da fuori area e Pegolo compie un miracolo nel deviare in tuffo il pallone sul palo. Nel finale di primo tempo gli uomini di Montella vanno ancora vicini al goal con Larrondo, che prima spreca una ghiotta occasione davanti a Pegolo calciando a lato, poi gestisce male una bella ripartenza. Si va dunque al riposo con gli ospiti meritatamente in vantaggio.

SECONDO TEMPO - Ad inizio ripresa Iachini getta nella mischia Rosina per un Siena più offensivo, ma la Fiorentina continua nella perfetta gestione della palla, senza lasciare spazi agli avversari. Montella toglie un inguardabile Larrondo e getta nella mischia il marocchino El Hamdaoui. Al 63' Mati Fernandez sfiora il goal con un destro potentissimo in mischia che finisce di poco alto sulla traversa. Il Siena a questo punto prova a mettere fuori il naso e crea qualche buona opportunità dalle fasce. Al 70' arriva la prima vera palla-goal per i padroni di casa con il neo entrato Rosina, che converge verso il centro e lascia partire un gran sinistro a giro dal limite, che si stampa sulla parte superiore della traversa.

Ma la spinta bianconera si affievolisce sempre di più nel finale, complice anche l'ottimo controllo degli uomini di Montella, che negli ultimi minuti si divorano più volte il raddoppio. E' clamoroso il goal sbagliato da Toni all'84': Pasqual serve perfettamente l'ex centravanti del Bayern Monaco, che in scivolata colpisce la traversa a due passi dalla linea di porta. Nel recupero le squadre si allungano, il Siena tenta l'assalto finale ma concede il fianco alle veloci ripartenze avversarie. Finisce sul risultato di 0-1, la Fiorentina consolida il terzo posto, il Siena è ormai quasi in B.

LA CHIAVE - Il possesso palla e la qualità nettamente superiore della Fiorentina neutralizza quasi totalmente ogni tentativo di pressing del Siena, graziato solamente dal poco cinismo degli uomini di Montella.

MOVIOLA - L'arbitro è bravo a tenere in pugno il match, sventolando sacrosanti cartellini gialli nella fase nervosa della gara. Perfetti anche gli assistenti nelle chiamate di fuorigioco.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Gonzalo Rodriguez. Sblocca il risultato e decide il match, confermandosi un difensore-goleador. Compie anche alcuni grandi interventi, prodigiosa la scivolata in velocità su Emeghara lanciato a rete nel primo tempo.

IL PEGGIORE - Marcelo Larrondo. Sbaglia quasi tutti i palloni che gioca: fallisce una grande occasione davanti a Pegolo e sbaglia altri facili stop in area di rigore. Totalmente da rivedere.

Sullo stesso argomento