thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 09 dicembre 2012
  • • 15.00
  • • Stadio Comunale Artemio Franchi - Montepaschi Arena, Siena
  • Arbitro: D. Doveri
  • • Spettatori: 8240
1
FIN
3

Siena-Catania 1-3: Rosina illude i toscani, Castro e Bergessio fanno volare i rossazzurri

Secondo tempo fatale per il Siena, che dopo il vantaggio firmato Rosina nel primo tempo, ha subito la rimonta rossazzurra, concretizzata dai goal di Castro e Bergessio (doppietta).

Catania corsaro a Siena. L'ultima vittoria lontano dal ‘Massimino’, era stata ottenuta proprio al ‘Franchi’ contro i bianconeri il 22 febbraio scorso. Sarà l’aria della Toscana, sarà il harakiri degli uomini di Cosmi, sta di fatto, che i rossazzurri incassano la prima vittoria esterna in stagione. Un peccato per il Siena che in avvio di primo tempo si era portato meritatamente in vantaggio con Rosina.

Nella ripresa, poi, tutt’altra musica. Un tango argentino che stende i toscani. Sugli scudi Bergessio, due goal e un assist prezioso. Siena al tappeto, e Catania nelle zone nobili della classifica.

FORMAZIONI – Cosmi conferma il 3-4-2-1. In difesa rientra Paci, in panchina Contini. In mezzo al campo Del Grosso torna titolare a sinistra mentre a destra spazio a Sestu. Sulla trequarti Valiani e Rosina alle spalle dell’unica punta Calaiò.

Emergenza infortuni e uomini contati per Maran. Oltre agli squalificati Bergessio e Bellusci, out anche Spolli, Biagianti, Izco. Formazione obbligata: 4-3-3. In difesa ancora spazio per Rolin, a centrocampo confermato Salifu. In avanti: tridente Gomez- al rientro - Castro–Bergessio.

PRIMO TEMPO – Avvio sprint del Siena che dopo dieci minuti spezza l’equilibrio in campo. Da una rapida ripartenza, una sponda Valiani-Rosina al centro dell’area etnea (complice una scivolata imperfetta di Legrottaglie) permette all’ex granata di portare in vantaggio i toscani. La replica degli ospiti è tutta in due (blandi) tentativi di Gomez, e di Lodi che prima per un soffio provoca l’autorete di Paci, poi, trova lo stesso difensore a chiudergli lo specchio della porta. Il Siena controlla con ordine e abbassa il ritmo di una gara tutt’altro che spettacolare. Ma l’occasione migliore per gli ospiti è di Castro che allo scadere, con un abile pallonetto sorprende Pegolo ma trova sulla linea di porta Felipe. I bianconeri si salvano e chiudono la prima frazione in avanti.

SECONDO TEMPO Negli spogliatoi Maran avrà strillato i suoi, vista la partenza a razzo dei rossazzurri. In cinque minuti il Catania agguanta il pari. Dopo i tentativi di Almiron e Bergessio (grande intervento di Pegolo), è Castro - assist dell’argentino - sul filo del fuorigioco a trovare il goal. Siena sotto shock e incapace di reagire. Cosmi mette dentro Rodriguez per Vergassola a rinforzare un centrocampo in affanno ma la sostanza non cambia. Anzi. E’ il Catania a fare la partita alla ricerca della rete del sorpasso. Gomez e Rolin sfiorano il raddoppio ma l’appuntamento con il goal è solo rimandato.

Da una veloce ripartenza, sull’asse Gomez-Lodi, Bergessio al 22’ segna il punto del contro-sorpasso. Punteggio ribaltato e per i bianconeri è notte fonda. Il tecnico umbro passa all’attacco a due punte inserendo Larrondo per Valiani. Gli uomini di Maran insistono, e calano al 37’ il tris sempre con Bergessio. Su corner di Lodi, spizzica di testa Castro e con un piatto sinistro l’argentino chiude i conti. Cala il buio sul ‘Franchi’, per Cosmi e per il Siena è una giornata da dimenticare: la lotta per non retrocedere si fa più dura.

LA CHIAVE – Il tango argentino del tridente rossazzurro stende i bianconeri nella ripresa. Catania che manda al tappeto il Siena ribaltando risultato e partita.

MOVIOLA – Nulla da segnalare sull’operato dell’arbitro Doveri.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Gonzalo Bergessio. Lavora molto per la squadra e sigla la rete decisiva con un colpo sotto di grande freddezza.

IL PEGGIORE - Emanuele Calaiò. Svaria su tutto il fronte offensivo ma gli manca ancora la giusta cattiveria per tornare al goal.

Sullo stesso argomento