thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 22 dicembre 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Città del Tricolore, Reggio Emilia
  • Arbitro: M. Guida
  • • Spettatori: 14845
0
FIN
1

Sassuolo-Fiorentina 0-1: Neroverdi vivaci, ma il solito Rossi espugna il Mapei

Prestazione opaca della Fiorentina di Montella sul campo di un ottimo Sassuolo. Ma una rete del solito Pepito Rossi a pochi minuti dal termine regala tre punti d'oro ai viola.

La Fiorentina espugna il campo del Sassuolo ed approfitta del mezzo passo falso del Napoli, in ottica terzo posto. Prestazione meno brillante del solito per la formazione di Montella, merito soprattutto di una squadra di casa aggressiva e spesso pericolosa.

La formazione di Di Francesco ci prova soprattutto con i due giovani Zaza e Berardi, creando diverse preoccupaizoni dalle parti di Neto. Gli ospiti sentono molto la mancanza di Cuadrado, ma a pochi minuti dal termine il solito Giuseppe Rossi firma la vittoria con un destro preciso all'angolino.

FORMAZIONI - Assenze pesanti in casa viola: Montella deve fare a meno di Cuadrado e Rodriguez, ma non rinuncia al tridente. Il bomber Giuseppe Rossi è supportato dai ritrovati Ilicic e Vargas. Centrocampo confermato con Borja Valero, Aquilani e Ambrosini; in difesa Compper e Savic formano la coppia centrale, con Tomovic e Pasqual sugli esterni.

Di Francesco risponde con un offensivo 3-4-3: Antei, Bianco e Marzorati in difesa, Cisba e Marrone in mezzo al campo, con Gazzola a destra e Longhi a sinistra. A Zaza, Ziegler e Berardi il compito di far male alla retroguardia avversaria.

PRIMO TEMPO - Ottimo avvio di gara da parte del Sassuolo, che aggredisce i portatori di palla viola a centrocampo e prova a far male alla retroguardia di Montella. I neroverdi fanno girare bene il pallone e si presentano più volte in area avversaria, sfruttando soprattutto la vivacità di Berardi e Zaza.

Proprio quest'ultimo si rende protagonista della prima vera occasione della partita, con un bel colpo di testa fuori di poco sopra la traversa. Per i primi venti minuti è proprio il Sassuolo che tiene in mano il pallino del gioco, l'unico pericolo viola si concretizza alla mezz'ora, con un sinistro di Ilicic dal limite, ben neutralizzato da Pegolo.

A pochi minuti dall'intervallo è ancora la squadra di Di Francesco a rendersi pericolosa: prima Marrone tenta la conclusione ravvicinata sugli sviluppi di un calcio d'angolo, poi Zaza sale in cattedra con una grande azione personale e scarica un sinistro incrociato sui guantoni di Neto, che salva i suoi con un gran riflesso. Si va dunque al riposo a reti inviolate, con gli ospiti meno brillanti del solito.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa la Fiorentina scende in campo con un atteggiamento più deciso ed arriva infatti dopo pochi minuti una ghiotta occasione per Rossi, che anticipa tutti sugli sviluppi di un calcio piazzato, ma devia alto a pochi passi dalla linea di porta. Al 52' Neto fa tremare i tifosi viola con un improvvisato tunnel su Ziegler, seguito ad uno stop impreciso dello stesso portiere brasiliano.

Con il passare dei minuti però la formazione ospite cresce ed alza il baricentro: al 64' un bello scambio tra Ilicic e Rossi costringe Marzoratti ad un disimpegno impreciso e Borja Valero sfiora il vantaggio, concludendo sull'esterno della rete. Il Sassuolo resta vivo ad ogni ripartenza, ma a dieci minuti dalla fine arriva la fiammata viola: prima Rossi scalda i guantoni di Pegolo, autore di una grandissima parata in tuffo, poi lo stesso portiere neroverde salva altre due volte il risultato sui seguenti calci d'angolo.

Ma il goal è nell'aria ed arriva ovviamente con il numero 49 di Montella, sempre più decisivo: destro dal limite all'angolino basso e Pegolo questa volta è battuto. Nel finale Ilicic colpisce un palo clamoroso a botta sicura, su grande azione di contropiede di Rossi. Finisce dunque con la vittoria toscana, tre punti d'oro per la Viola.

LA CHIAVE - L'importanza di avere un bomber come Giuseppe Rossi: anche quando la squadra gioca in modo meno brillante, Pepito prende sulle spalle il peso dell'attacco viola e tira fuori dal cilindro la giocata che vale tre punti.

MOVIOLA - Qualche imprecisione da parte degli assistenti: non c'è il fuorigioco fischiato a Zaza allo scadere del primo tempo, con l'attaccante neroverde lanciato da solo a rete. Per il resto nessun episodio degno di nota, tutte giuste le numerose ammonizioni.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Giuseppe Rossi. Anche quando la Fiorentina non gira, lui risponde presente. Tocca pochi palloni e non li sbaglia. Scalda i guantoni di Pegolo nel finale e poi lo punisce con un destro preciso all'angolino. Sempre più decisivo.

IL PEGGIORE - Juan Manuel Vargas. Montella gli chiede profondità sull'out di sinistra ma lui non entra proprio nella manovra viola. Perde tanti palloni e dal suo sinistro non arrivano mai pericoli.

Sullo stesso argomento