thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 08 dicembre 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Città del Tricolore, Reggio Emilia
  • Arbitro: D. Massa
  • • Spettatori: 11202
0
FIN
1

Sassuolo-Chievo 0-1: Thereau regala il terzo sorriso a Corini

I clivensi agguantano la terza vittoria consecutiva grazie al goal del francese che permette alla squadra di salire ulteriormente in classifica e di scavalcare proprio i neroverdi.

Al Chievo basta l'acuto di Thereau per vincere di misura contro il Sassuolo e raggiungere, così, la terza vittoria consecutiva. La formazione di Corini ha avuto il merito di concedere poco al 'Sasol' e di trovare il vantaggio in una delle poche occasioni costruite. I neroverdi incappano nella classica giornata no e contro la Juventus dovranno anche fare a meno dello squalificato Berardi.

FORMAZIONI - Di Francesco ha la squadra al completo, a parte il lungodegente Terranova. La linea difensiva è a tre con Antei, Bianco e l'ex di giornata Acerbi. Marrone giostra in cabina di regia affiancato da Magnanelli. Il tridente offensivo è composto da Berardi, Floro Flores e Berardi.

Corini risponde con una difesa più coperta che vede in Dainelli e Cesar i due centrali ed in Dramè e Frey gli esterni. Le chiavi del centrocampo sono affidate a Rigoni mentre in avanti con Thereau ci sono Estigarribia e Sestu che in fase di non possesso si abbassano sulla linea mediana. Paloschi comincia dalla panchina.

PRIMO TEMPO - La gara inizia subito con ritmi alti e con il Sassuolo riversato in avanti. La prima chance capita sui piedi di Berardi che, però, calcia a lato. Quindi la grande opportunità capita ad Acerbi che a pochi passi dalla linea di porta viene anticipato provvidenzialmente da Dainelli.

Ci prova anche Floro Flores direttamente da calcio piazzato ma la sua esecuzione è troppo centrale per impensierire Puggioni. La gara fatica a decollare anche per via dello stato indecente del manto erboso che limita fortemente le giocate delle due compagini.

I 'Mussi Volanti' prendono coraggio ed attaccano pericolosamente la trequarti di casa senza riuscire a trovare lo spunto decisivo. L'occasionissima non tarda ad arrivare e capita sui piedi di Estigarribia che approfitta della leggerezza di Acerbi per presentarsi a tu per tu con Pegolo, bravo ad opporsi ed a mandare la palla in calcio d'angolo.

SECONDO TEMPO - La seconda frazione si apre senza sostituzioni e con una nebbia che ricopre interamente il rettangolo di gioco. La prima opportunità capita a Berardi che  prima viene murato e subito dopo calcia alto sopra la traversa.

Il Chievo non si lascia intimidire ed alla prima occasione colpisce con Thereau. Sestu scappa sulla corsia di destra e mette dentro un pallone che viene perfettamente incrociato dal francese prima di depositarsi comodamente in rete. E' la rete che cambia gli equilibri.

I padroni di casa non riescono a reagire e Di Francesco inserisce prima Schelotto e poi Masucci per uno spento Zaza. I clivensi ci provano essenzialmente da tiri dalla lunga distanza ma nè Radovanovic nè Acosty riescono a trovare lo specchio della porta.

La palla del pareggio capita sulla testa di Masucci che impatta in modo imperioso ma è reattivo Puggioni a dire di no con un balzo felino ed a rifugiarsi in calcio d'angolo. Nei cinque minuti di recupero finali non accade più nulla ed i gialloblù escono vittoriosi dal confronto.

CHIAVE - La cura Corini non lascia scampo neanche al Sassuolo. La sua squadra è molto attenta in difesa dove concede poco alle iniziative avversarie ed è in grado di far male nelle scarne occasioni che riesce a costruire.

MOVIOLA - Gara sostanzialmente equilibrata con l'arbitro Massa che deve mettere mano al cartellino solo nel secondo tempo. Appare giusta anche l'ammonizione a Berardi che si rende autore di una trattenuta molto ingenua e che non gli permetterà di giocare contro la Juventus.

Dalle Pagelle:

MIGLIORE - Puggioni: Se il Chievo esce imbattuto il merito è soprattutto suo che si dimostra superlativo sul colpo di testa a botta sicura di Masucci.

PEGGIORE - Berardi: Questa volta non riesce ad essere decisivo e trova giusto il tempo per farsi ammonire ingenuamente che gli costerà la sfida contro la Juventus.

Sullo stesso argomento