thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 31 agosto 2014
  • • 20.45
  • • Stadio Città del Tricolore, Reggio Emilia
  • Arbitro: P. Valeri
  • • Spettatori: 11292
1
FIN
1

Sassuolo-Cagliari 1-1: L'eurogoal di Zaza non basta ai neroverdi, Sau salva lo Zeman-team

Al Mapei Stadium, Sassuolo e Cagliari hanno rotto il ghiaccio in questa prima di Serie A pareggiando per 1-1 grazie alle reti di Zaza per i neroverdi e Sau per i rossoblù.

Il match tra Sassuolo e Cagliari prometteva spettacolo, ma il gioco offensivo che caratterizza gli schemi dei due allenatori si è visto solo a sprazzi. Inizio di gara buono per il Sassuolo che crea diverse occasioni con il suo tridente offensivo.

Quando finalmente gli uomini di Di Francesco trovano la rete, grazie ad una perla di Simone Zaza, riescono a mantenere il vantaggio per soli due minuti, in quanto Sau, ben servito da Balzano, trova la rete del pareggio. Nella seconda frazione sono i sardi a giocare meglio, ma non riescono a trovare la rete del vantaggio. Entrambe le compagini si candidano a rivelazioni del campionato.

FORMAZIONI - Entrambe le compagini si presentano con uno spregiudicato 4-3-3. Negli emiliani Out l’infortunato Pegolo e lo squalificato Cannavaro. Gazzola, Antei, Ariaudo e Peluso formano il quartetto difensivo davanti a Pomini. A centrocampo Biondini, Magnanelli e l’ex Missiroli. Il trio d’attacco è formato da Berardi, Zaza e Sansone. Panchina per Floro Flores e Floccari.

Nei sardi tra i pali gioca Colombi, Avelar vince il ballottaggio con Murru per il ruolo di terzino sinistro, Rossettini e Ceppitelli sono i due centrali con Pisano a destra. Ekdal, Conti e Crisetig a centrocampo, mentre Cossu, Sau e Farias formano il tridente offensivo.

PRIMO TEMPO - Le due squadre cercano poco il fraseggio, appena possono i centrocampisti cercano subito di verticalizzare per le punte, senza perdersi in giocate leziose. La prima occasione nitida capita sui piedi di Sansone che ben servito da Berardi, con un lungo lancio, controlla bene e calcia forte ma troppo centrale con Colombi che in due tempi riesce a parare. Difesa del Cagliari poco attenta  e coordinata in questa occasione.

Episodio controverso al 20' con Zaza che si scontra con Colombi in uscita, il pallone termina in rete ma il direttore di gara ferma tutto sostenendo che l’attaccante neroverde ha commesso fallo sul portiere avversario. Dopo un primo tempo dove ha corso, lottato, subito e dato calci Zaza al 42' festeggia la sua prima convocazione in nazionale con un goal strepitoso: lancio di Berardi da destra con l’ex attaccante dell’Ascoli che incrocia al volo di sinistro mettendo il pallone nell’angolino alla sinistra di Colombi.

Dura solo due minuti il vantaggio del Sassuolo, in quanto al 44' Balzano sfonda a destra e mette in mezzo un preciso rasoterra per Sau che da pochi passi mette il pallone sotto la traversa superando Pomini.

SECONDO TEMPO -  La prima occasione della seconda frazione capita sulla testa di Conti con Pomini che riesce a respingere il pallone. Allo scoccare dell’ora di gioco le due squadre sembrano essere stanche. Le distanze tra i reparti si allungano e il lancio lungo a scavalcare il centrocampo diventa la tattica più utilizzata da entrambe le compagini. Le difese dal canto loro sembrano sempre incerte e poco propense a muoversi in maniera armonica per mettere in fuorigioco le punte avversarie, in quanto ogni lancio lungo sembra poter creare un’occasione pericolosa.

Proprio su un ribaltamento di fronte Avelar scappa via a Biondini sulla sinistra, calcia di potenza verso il secondo palo costringendo Pomini ad una difficile respinta, sul tapin si avventa Cossu ma Ariaudo (nonostante abbia la machera protettiva a causa di una frattura del setto nasale) si immola e respinge di faccia la conclusione del fantasista sardo.

L’ingresso di Longo e l’uscita di Berardi sembrano dare una marcia in più agli uomini di Zeman. L’attaccante di proprietà dell’Inter si muove molto, rischia il dribbling e si appoggia bene ai compagni. La squadra allora prova ad alzare il baricentro e Avelar prova ancora ad affondare andando vicino al goal con un sinistro dal lato corto dell’area di rigore, la palla termina però di poco a lato.

CHIAVE - Entrambe le squadre hanno nell’attacco il loro punto di forza, la partita è quindi ricca di capovolgimenti di fronte e buone giocate offensive. Zaza e Sau in particolare sembrano essere a loro agio con i moduli offensivi elaborati dai propri allenatori.

MOVIOLA - L’episodio più controverso è al 20° quando Zaza si scontra con Colombi in uscita di pugno all’altezza del dischetto del rigore, il pallone sbatte sulla spalla dell’attaccante del Sassuolo e termina in rete ma il direttore di gara ferma tutto sostenendo che l’attaccante neroverde ha commesso fallo sul portiere avversario. Dopo diversi replay la dinamica dell’azione non sembra chiarissima.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Zaza. L'uomo della partita. E' lui che ha creato quasi tutti i pericoli per la porta difesa da Colombi e che ha messo in rete uno dei goal più belli della giornata... e forse del campionato.

IL PEGGIORE - Missiroli. E' l'uomo in meno del centrocampo neroverde. La sua qualità oggi si è fatta attendere per 78 minuti, quando Chibsah ne ha preso il posto.

Sullo stesso argomento