thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 24 novembre 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Città del Tricolore, Reggio Emilia
  • Arbitro: P. Valeri
  • • Spettatori: 9967
2
FIN
0

Sassuolo-Atalanta 2-0: Zaza e Berardi consacrano la rinascita del 'Sasol'

La banda di Di Francesco conferma il suo periodo positivo superando una 'Dea' sfortunata e poco cinica. Le reti degli attaccanti arrivano entrambe nella seconda frazione di gioco.

Continua la marcia positiva del Sassuolo che con un secco 2-0 liquida l'Atalanta. I goal emiliani portano le firme di Zaza e Berardi e permettono alla squadra di fare un bel balzo in classifica pur rimanendo immischiata nella lotta per non retrocedere. Gli orobici sono stati in partita fino all'ultimo ma è mancato l'acuto decisivo.

FORMAZIONI - Di Francesco disegna una formazione a trazione anteriore con ben tre attaccanti di ruolo in avanti: Berardi, Zaza e Floro Flores. Sull'out di destra c'è l'ex Schelotto con Longhi sull'altra fascia con Marrone in cabina di regia.

Colantuono, dal canto suo, può contare nuovamente su Denis al quale sono state ridotte le giornate di squalifica. Con lui in attacco c'è Livaja mentre Maxi Moralez giostra sulla trequarti. Si rivede in panchina Bonaventura.

PRIMO TEMPO - Il match inizia con buoni ritmi, le due squadre si affrontano a viso aperto. Il primo squillo del match è ad opera di Migliaccio che di testa manda sul fondo. Risponde subito la formazione di casa con un destro ben calibrato di Magnanelli che sfila di poco a lato.

Quindi Colantuono è costretto alla prima sostituzione per un problema muscolare che colpisce Bellini, al suo posto entra Scaloni. La 'Dea' si costruisce una buona occasione per andare in vantaggio ma Livaja, anzichè servire Denis libero a centroarea, si incaponisce e sbatte contro Pegolo in uscita facendo, di fatto, sfumare l'opportunità.

I problemi per l'Atalanta non sono finiti ed anche Stendardo deve alzare bandiera bianca per un guaio ai flessori. Nei minuti finale la grande chance capita sulla testa di Antei che indirizza sul palo più lontano e chiama Consigli alla grande risposta.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con un cambio tra le fila di casa (esce l'ex di giornata Schelotto) e con l'Atalanta che si rende subito pericolosa con Maxi Moralex che, da posizione leggermente definita, conclude addosso a Pegolo.

In pochi minuti, però, arriva la doppia svolta della partita. Prima è Zaza a portare il Sassuolo in vantaggio con il tipico goal dell'ex con un facile conclusione a pochi metri dalla linea di porta su precisa assistenza di Marrone a seguito di un calcio piazzato.

Poi ci ha pensato il solito Berardi a fulminare Consigli sul perfetto assist di Marrone e firmare così il settimo goal in campionato che lo consacra sempre più come lieta sorpresa di questo campionato. Un doppio colpo che gli orobici faticano a digerire.

Ci vuole l'espulsione per doppia ammonizione di Antei per dare una scossa alla squadra di Colantuono. La palla buona per riaprire i giochi capita sui piedi di Denis che calcia quasi a botta sicura trovando, però, la grande opposizione di Pegolo. Quindi ci prova Cigarini ma il suo destro viene deviato in corner. Dopo 3' di recupero l'arbitro decreta la vittoria della squadra di casa.

CHIAVE - Il Sassuolo sembra aver trovato la chiave di volta per affrontare al meglio ogni incontro. Ed è proprio la solida organizzazione della squadra di Di Francesco a fare la differenza.

MOVIOLA - Gara sostanzialmente corretta nella prima frazione di gioco. Leggermente più nervosa nella ripresa con l'arbitro Doveri che riesce a tenere a bada gli animi. Giusta l'espulsione per doppia ammonizione di Antei.

Dalle Pagelle:

MIGLIORE - Pegolo: Grande protagonista del match con due parate che non permettono a Maxi Moralez di firmare il vantaggio ed a Denis di riaprire la partita.

PEGGIORE - Schelotto: Era uno dei giocatori più attesi visto il suo trascorso tra le fila orobiche ma delude le aspettative sotto ogni punto di vista.

Sullo stesso argomento