thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 11 aprile 2012
  • • 20.45
  • • Stadio Olimpico, Roma
  • Arbitro: N. Rizzoli
  • • Spettatori: 29672
3
FIN
1

Roma-Udinese 3-1: Tre punti di platino per la Lupa, il terzo posto non è più un’utopia

Dopo il vantaggio di Osvaldo, al 43' c'è il pari dell'Udinese con Fernandes che, servito da Di Natale, non ha lasciato scampo a Stekelenburg. Poi i goal di Totti e Marquinho.

La Roma supera 3-1 l'Udinese e si rilancia in ottica Champions League, visto che le rivali hanno quasi tutte perso. All'Olimpico partita emozionante e sempre viva. La Roma potrebbe dominare ma gli errori sotto porta dei giallorossi danno coraggio ad un'Udinese che prima raggiunge il pari e poi potrebbe addirittura andare in vantaggio. La Roma però chiude la pratica con due goal nel finale e fa sua una gara che ha meritato di vincere.

FORMAZIONI – I due tecnici cambiano le carte in tavola e non poco. Luis Enrique schiera la solita difesa a quattro con Jose Angel e Taddei sugli esterni ma con al centro la novità De Rossi in coppia con Kjaer (Heinze in panchina), centrocampo con Marquinho, Gago e Pjanic al rientro. In attacco torna anche Totti che supporta il duo Osvaldo-Lamela. Fuori i soliti infortunati Juan e Burdisso, Simplicio e Cassetti.

Guidolin ripropone il suo 3-5-1-1 che vede Handanovic tra i pali, in difesa il trio Coda-Danilo- Domizzi, a centrocampo Guidolin inserisce a sorpresa Pasquale e Fernandes al posto di Armero e Pazienza, chiudono il centrocampo Pereyra, Pinzi, Asamoah. Davanti Abdi supporta il cannoniere Di Natale.

PARTITA – Parte molto bene la Roma che trova subito il goal. All’ 8’ Osvaldo fa tutto da solo: riceve la palla fuori area, si gira, punta i difensori dell’Udinese, vince un rimpallo entra in area e da posizione centrale spara su Handanovic che respinge e proprio sulla respinta Osvaldo ribatte a porta praticamente vuota.

Partita che sembra da un momento all’altro poter regalare un goal ma la Roma non capitalizza pericolose azioni di contropiede. Al 26’ punizione di Lamela da 30 metri che Handanovic mette in angolo. Un minuto dopo sempre Lamela con un gioco di gambe in area riesce a liberarsi al tiro, un diagonale fuori di poco.

Al 35’ l’Uinese può pareggiare ma Pereyra spreca un assit di Di Natale. Al 40’ Totti tira di poco alto sulla traversa. Il pareggio bianconero arriva al 43’: Di Natale libera Fernandes, con un tocco stupendo, che tira e supera Stekelemburg per l’1 a 1 friulano. Si chiude sul pari la prima frazione di gioco.

Il secondo tempo inizia con una Roma arrembante che vuole a tutti i costi portare a casa una vittoria preziosissima. Ancora Osvaldo protagonista stop e tiro ma palla fuori. Al 12’ Handanovic salva l’Udinese su un tiro a botta sicura di Osvaldo, su assit di Totti, deviando la palla che va sul palo.

Azione pericolosa in contropiede dell’Udinese ma Abdi spreca con tre compagni liberi. Al 19’ grande occasione Roma: Handanovic compie ancora un vero e proprio miracolo su un tiro di Lamela. Fuori Lamela dentro Bojan per la Roma; fuori Pereyra dentro Ferronetti per l’Udinese.

La Roma pressa l’Udinese nella propria metà campo e l’ingresso di Bojan rivitalizza la squadra di Luis Enrique. Al 32’ Bojan al centro dalla destra e Danilo fa quasi autogoal. Al 39’ è invece Pjanic da fermo, da fuori area, a lasciar partire un diagonale che finisce di poco alla destra di Handanovic.

Al 40’ la Roma passa: Osvaldo servito con un filtrante entra in area, dribbla Handanovic ma si defila troppo ed invece di tirare la mette al centro e Totti deve solo appoggiare in rete. L’Udinese non riesce ad uscire dalla propria area ed arriva il terzo gol al 48’: Bojan se ne va sulla sinistra e mette in mezzo una palla che Marquinho deve solo spingere in porta con la testa. Due minuti dopo Rizzoli chiude le ostilità.

CHIAVE – L’ingresso di Bojan per un Lamela in serata di regali è la mossa che mette una pressione maggiore alla difesa friulana già abbondantemente in difficoltà. Lo spagnolo sposta gli equilibri in favore della Roma.

CHICCA – Il goal di Totti è sicuramente la classica “ciliegina sulla torta” per una prestazione tutto cuore, ma non solo, del capitano della Roma. È il goal che chiude il match.

TATTICA – Il tecnico asturiano della Roma rimette insieme i cocci dopo la trasferta di Lecce ed oggi azzecca tutte le mosse. Da De Rossi centrale in difesa ai cambi, in particolare quella di Lamela per Bojan. La mossa garantisce più velocità e pressione in attacco, e si vede subito. Ma il centrocampo romanista con Marquinho su tutti fa davvero la differenza.

La squadra di Guidolin non gioca sugli esterni come sa fare. L’ingresso di Ferronetti al posto di Pereyra abbassa troppo il baricentro della squadra che subisce le iniziative giallorosse. Bisogna dire che le assenze hanno sicuramente pesato, soprattutto quella di Isla a destra si fa molto sentire.

MOVIOLA – Partita veloce ma molto corretta. Non c’è stato nessun episodio particolare da dover commentare ulteriormente.

PROMOSSI&BOCCIATI
– Grande prestazione dell’intera formazione giallorossa. Sugli scudi il capitano Francesco Totti e Osvaldo, quest’ultimo autore di una grande prestazione, un gol ed un assist. Molto positivo lo spagnolo Bojan e Marquinho. Il brasiliano è ormai una certezza.

Bocciata la difesa dell’Udinese che, bisogna dire, può poco davanti alla pressione prolungata di una Roma che fa di tutto per vincere. Pollice verso per Abdì. Di Natale è tra i pochi a salvarsi e non potrebbe essere diversamente visto anche il suo assist.



Sullo stesso argomento