thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 11 maggio 2014
  • • 17.45
  • • Stadio Olimpico, Roma
  • Arbitro: C. Russo
  • • Spettatori: 54097
0
FIN
1

Roma-Juventus 0-1: Osvaldo al 94' punisce la sua ex squadra

Finisce 0-1 il big match fra Roma e Juventus. Occasioni da una parte e dall'altra. Osvaldo punisce a pochi secondi dalla fine

Beffa Roma. Proprio all’ultimo tuffo, l’ex Osvaldo, fischiatissimo dai tifosi giallorossi, batte Skorupski con un grande destro e regala la vittoria alla Juventus che espugna anche l’Olimpico e si dimostra la squadra più forte del campionato. Per la Roma primo KO in casa. La squadra di Garcia, può recriminare per diverse palle goal sprecate e per una grande parata di Storari sul tap-in di Florenzi. La Juventus sale a quota 99 punti, superando il record dell’Inter e domenica basterà un punto per raggiungere quota 100. Da segnalare, che alla Juventus manca un rosso a Chiellini per una gomitata su Pjanic.

FORMAZIONI - Nella Roma l’unica novità rilevante è l’esordio del portiere polacco, classe 1991, Skorupski al posto di De Sanctis. In attacco spazio al tridente Totti-Gervinho e Destro, con quest’ultimo che rientra dopo la squalifica di quattro giornate. Conte risponde con il classico 3-5-2; in mezzo al campo c’è Padoin, mentre in attacco è confermata la coppia titolare Tevez – Llorente.

PRIMO TEMPO - Partita divertente che si gioca subito su ritmi alti. La prima azione di cronaca arriva al 10’ quando Asamoah calcia alto dal limite. Al quarto d’ora bella azione personale di Tevez, che si gira al limite, ma la sfera termina a lato, causa anche una deviazione di un difensore giallorosso. Al 17’ goal annullato ai padroni di casa: Gervinho se ne va sulla destra, pallone in mezzo all’area dove Torosidis insacca di braccio. Russo non se ne accorge subito, mentre l’assistente Passeri è bravissimo a segnalare il fallo.

La Roma cresce e al 22’ Totti calcia al volo dal limite, con la palla che sorvola la traversa. La gara è divertente, nessuna delle due squadre vuole perdere e dopo due conclusioni di Llorente per la Juventus e di Nainggolan per la Roma, al 39’ Gervinho si divora la palla del vantaggio. L’attaccante della Costa d’Avorio, salta Bonucci, ma davanti a Storari prova il pallonetto che però termina nelle mani del portiere juventino. Prima del riposo (44’) Pogba calcia a botta sicura in diagonale, colpendo il palo con Skorupski che non sarebbe mai arrivato sulla sfera.

SECONDO TEMPO - Parte meglio la Roma nella ripresa, che al 49’ si fa vedere con Torosidis. Il greco, salta due avversari, entra in area e lascia partire un sinistro, con Storari bravo a respingere. Al 59’ sugli sviluppi di un calcio di punizione per la Juventus, Chiellini colpisce con una gomitata Pjanic, ma Russo non prende provvedimenti. Subito dopo, Pjanic si vendica con un intervento al limite sullo stesso, beccandosi il giallo da Russo. Al 66’, Pjanic prova il destro su punizione, ma Storari è attento e blocca senza problemi. Al 71’ su una punizione battuta velocemente da Pirlo, Lichtsteiner prova il diagonale potente, ma ancora una volta Skorupski è attento.

Al 74’ fischi sonori del pubblico giallorosso per l’ex Osvaldo che prende il posto di Llorente. Garcia risponde con Florenzi al posto di Destro. Al minuto 81’ grande percussione di Nainggolan che lascia partire un rasoterra con Storari che respinge, sulla ribattuta Florenzi si avventa come un falco, ma Storari è straordinario a salvare il risultato. Nel finale la Roma prova a vincere la gara, ma la Juventus si difende bene e proprio all’ultimo tuffo, Lichtsteiner serve Osvaldo che al volo batte Skorupski.

CHIAVE - Il goal dell’ex, fischiatissimo, Osvaldo che regala la vittoria alla Juventus che sale a quota 99 punti ed ora è vicinissima al nuovo record di punti. Beffa, tremenda per la Roma, che saluta il suo pubblico con la prima sconfitta stagionale fra le mura amiche.

MOVIOLA - Giusto annullare il goal a Torosidis, perché il greco colpisce con la mano. Russo non se ne accorge subito, ma è bravissimo l’assistente Passeri a segnalare l’irregolarità. Graziato Chiellini dal secondo giallo, o dal rosso diretto, per una gomitata su Pjanic, che poco dopo si vendica sullo stesso difensore juventino, beccandosi il giallo. Rischia il rosso diretto anche Torosidis nel finale per una brutta entrata su Tevez, che lo aveva saltato.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Daniel Osvaldo: Entra e non si vede quasi mai. Ma è decisivo quando tutti stavano già pensando alla doccia fredda di fine gare. Un goal dell'ex pesante tanto quando la sua scatenata esultanza

IL PEGGIORE - Francesco Totti: Ci prova un paio di volte dalla distanza nel primo tempo, poi cala vistosamente. Nervoso con Chiellini non riesce a far valere la sua classe e la sua esperienza in campo

Sullo stesso argomento