thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 12 gennaio 2014
  • • 15.00
  • • Stadio Olimpico, Roma
  • Arbitro: G. Calvarese
  • • Spettatori: 37867
4
FIN
0

Roma-Genoa 4-0: Grifone impalpabile, la Lupa cala il poker

I capitolini mettono alle spalle la pesante sconfitta contro la Juventus con una prestazione convincente. Florenzi apre le marcature quindi ci pensano Totti, Maicon e Benatia.

All’Olimpico è andata in scena l’ultima partita del girone di andata con la sfida tra Roma e Genoa. I giallorossi dominano la partita, imponendosi con un poker. Il Genoa era tornato alla vittoria dopo due mesi lo scorso turno di campionato contro il Sassuolo a Marassi ma viene umiliato da una Roma ansiosa di riprendersi dalla debacle di Torino.

E’ il giorno di Florenzi che apre le marcature con una straordinaria acrobazia. Da lì a poco arriva anche il goal numero 281 in carriera per capitan Totti e le reti di Benatia e Maicon. La Roma chiude così il girone di andata a quota 44 punti, superando i 42 della stagione 2006/07 quando alla guida della formazione giallorossa c’era Luciano Spalletti. Si mettono male le cose per il Genoa, fermo a 23 punti.

FORMAZIONI – La Roma non trova difficoltà nonostante le pesanti assenze di De Rossi, Ljajic e Castan squalificati. Al loro posto Burdisso, Florenzi e il nuovo acquisto Nainggolan. Sono proprio Florenzi con una rovesciata da applausi ed il ninja a fare la differenza con grande temperamento.

Il Genoa deve fare a meno di Gilardino squalificato e sostituito dal giovane Emanuele Calaiò che viene supportato da Bertolacci. In mediana fa il suo esordio il giovane Cabral mentre la linea difensiva è composta da Antonini, Manfredini e Marchese.

PRIMO TEMPO – Poche o meglio nessuna occasione nel quarto d’ora di apertura, con la Roma in attacco a cercare di penetrare il muro difensivo del Genoa. Nainggolan ci prova dopo pochi minuti con una bella percussione a centrocampo ed una conclusione da fuori area che non preoccupano molto la difesa del Genoa. Ottima la sua prestazione sia in attacco che in difesa.

Al 23’ grandissimo tunnel di Totti a Marchese che fa fallo sul capitano e guadagna un’ottima punizione dal limite dell’area. Al 26’ una rovesciata stupenda di Florenzi porta in vantaggio la Roma con il suo quinto goal in campionato. Uno splendido avvitamento che lascia incredulo lo stesso Florenzi. Standing ovation per lui all’Olimpico.  Al 29’ è capitan Totti a segnare il 2-0 con una conclusione deviata. Francesco Totti tocca quota 281 goal in Serie A e torna a segnare all’Olimpico dopo quasi 8 mesi.

Molto timido l’attacco del Genoa, spento dalla doppia fiammata giallorossa, che non riesce ad impensierire minimamente Morgan De Sanctis, spettatore non pagante all’Olimpico. Al 34’ Perin legge la giocata e riesce a togliere dai piedi di Gervinho la palla del 3-0 per i romanisti. Al 43’ su calcio d’angolo per il Genoa riparte il contropiede della Roma con Florenzi che sfrutta un inserimento micidiale di Maicon ed il brasiliano firma il 3-0.

SECONDO TEMPO – Roma molto aggressiva anche all’avvio di ripresa con Maicon e Gervinho a spingere sulle fasce e Nainggolan a sostegno. Al 8’ della ripresa è Benatia a firmare di testa il 4-0 su calcio d’angolo di Francesco Totti, ancora una volta deviato. Quinto goal in campionato per il marocchino che firma il poker della Roma.

 Sono 39 i goal realizzati dalla Roma in questa stagione che può vantare anche la migliore difesa del campionato con solo due goal subiti in casa, record europeo. Situazione rocambolesca al 13’ durante la sostituzione di Matuzalem che viene espulso per somma di ammonizioni. Il giocatore era andato ad istigare la Sud in seguito ai fischi ricevuti per i suoi trascorsi laziali ed impedisce così a Gamberini di fare il cambio in vista del prossimo impegno contro l’Inter.

Al 22’ grandissima conclusione di Nainggolan da fuori area ma Perin non si fa trovare impreparato.  Subito palla goal per Destro, appena entrato, che  al 26’ aggancia al volo il cross di Strootman ma arriva leggermente in ritardo e la palla esce di poco, nonostante l’avesse colpita con forza. L’attaccante giallorosso ci riprova al 38’ con poca fortuna

CHIAVE – Il migliore in campo per la Roma è sicuramente Florenzi, migliore prestazione in campionato per lui che può contare un goal e un assist. La magnifica rovesciata che porta in vantaggio la Roma rientra tra i più bei goal del campionato italiano e forse europeo di questa stagione calcistica. Il più bello del 2014 finora. La vera forza della Roma rimane però il gioco di squadra, grandissima compattezza sia in attacco che in difesa. Ottimo l’inserimento di Nainggolan che si dimostra un grande giocatore capace di inserirsi facilmente nel sistema di gioco di Rudi Garcia.

MOVIOLA – Non ci sono episodi particolari da sottoporre alla moviola. Buono l’arbitraggio di Calvarese che si riprende subito dalla disattenzione sull’espulsione di Matuzalem. E’ stato infati Maicon a ricordargli che il giocatore del Genoa era già stato ammonito e che dunque Gasparini non poteva effettuare la sostituzione.

Dalle Pagelle:

MIGLIORE - Florenzi: La rovesciata con la quale apre la goleada è da vedere e rivedere. Quasi non ci crede neanche lui. Impreziosisce la sua performance con l'assist per Maicon.

PEGGIORE - Cabral: Gettato nella mischia subito, non sembra ancora in grado di sostenere certi ritmi. Prestazione alquanto impalpabile. 

Sullo stesso argomento