thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 26 agosto 2012
  • • 20.45
  • • Stadio Olimpico, Roma
  • Arbitro: A. De Marco
  • • Spettatori: 36000
2
FIN
2

Roma-Catania 2-2: Solo sprazzi di Zemanlandia, etnei raggiunti sul pari al 91'

Etnei in vantaggio al 29' con Marchese e raggiunti al 59' da Osvaldo. Al 69' il nuovo vantaggio del Catania con Gomez, con Lopez che ha siglato il 2-2 finale.

Finisce 2-2 la prima partita ufficiale della nuova Roma di Zeman, davanti ad uno stadio Olimpico  quasi tutto esaurito, un ottimo Catania dell'esordiente in Serie A Maran chiude tutti gli spazzi e colpisce in contropiede sfiorando il colpo grosso.

FORMAZIONI - La prima Roma Zemaniana parte con il classico 4-3-3. In porta: Stekelemburg. Difesa a quattro con Piris, Burdisso, Castan, Balzaretti. Trio di centrocampo composto da: De Rossi, Pjanic, Bradley.
Totti, Osvaldo, Lamela, compongono il trio d'attacco. Risponde il Catania con un 4-3-3 speculare. In Porta: Andujar, Difesa a quattro con: Alvarez, Bellusci, Legrottaglie, Marchese. Trio di centrocampo tutta tecnica con: Almiron, Lodi, Barrientos. “Papu” Gomez, Berghessio Biagianti compongono il tridente avanzato.

PRIMO TEMPO - Differentemente da quanto ci si aspettava, la Roma gioca lenta e non riesce a verticalizzare. Il Catania ne approfitta e colpisce al minuto 29 con Marchese che segna il secondo goal consecutivo ai giallorossi all'Olimpico. Dopo la rete, i giallorossi accennano una timida reazione ma gli etnei chiudono tutti gli spazi e rischiano più volte il colpo del K.O. in contropiede. Si chiude senza altre emozioni il primo tempo.

SECONDO TEMPO - Una Roma trasformata entra in campo nella ripresa. Molte le occasioni per i giallorossi che trovano il pareggio al quarto d'ora con un super goal in rovesciata di Osvaldo. Poco dopo lo stesso centra un palo che strozza la gioia in gola ai tifosi romanisti. Si sa che se hai Zeman in panchina rischi sempre qualcosa in contropiede e di fatti proprio nel miglior momento dei capitolini ‘El Papu’ Gomez gela l'Olimpico in contropiede 1-2. La Roma va con il forcing finale e al novantesimo il subentrate classe 1993 Nico Lopez impatta il risultato. La partità termina in parità. Arriva subito il primo mezzo passo falso per giallorossi che ancora una volta per il quinto anno consecutivo non riescono a portare a casa i tre punti nella prima giornata di campionato.

CHIAVE - Il goal del momentaneo 1-2 di Alejandro Gomez ha cambiato la partita. La rete messa a segno dal brevilineo argentino ha spezzato il morale ad una Roma che appena conquistato il pareggio stava diventando sempre più padrona del campo.

MOVIOLA - La partita è stata molto nervosa, due cartellini gialli solo nei primi 27 minuti di gara. La sestina arbitrale sbaglia nell'occasione del goal di Marchese, il giocatore parte in offside al momento del passaggio del compagno, il goal era da annullare. Anche nella ripresa fioccano molti gialli e l'arbitro De Marco fa molta fatica a tenere la partita sui binari giusti. Altro errore arbitrale anche nel raddoppio degli etnei, sul lancio del compagno, Lodi in fuorigioco inizialmente passivo in quanto rientrante, partecipa all'azione dando l'assist a Gomez per il momentaneo 1-2.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Gomez. Il migliore in campo. Si beve tutti dalla sua parte. Torna ad aiutare i suoi dietro e si fa sempre trovare pronto. Su di lui i falli che fanno vedere 'giallo' a Bradley e Burdisso e portano la punizione che regala al Catania il momentaneo 1-0. Non tira mai il fiato e al 68' riporta in vantaggio i siciliani. Poi, non contento, riesce a far ammonire anche Marquinho.

IL PEGGIORE - Lamela. Fumoso, ha un paio di sprazzi che potrebbero far mutare una gara davvero opaca nel primi 45'. Meglio nella prima metà del secondo tempo, anche se continua a non brillare. Esce al 71' per Marquinho.

Sullo stesso argomento