thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 05 maggio 2012
  • • 20.45
  • • Stadio Olimpico, Roma
  • Arbitro: S. Peruzzo
  • • Spettatori: 37000
2
FIN
2

Roma-Catania 2-2: Emozioni senza fine all'Olimpico, un doppio Totti non basta contro super Carrizo

500esima partita in A per il capitano capitolino. Il Parma, in caso di vittoria domani, raggiungerebbe in classifica i giallorossi a quota 53. Catania, invece, che sale a quota 49.

Un punticino che serve veramente a poco. La Roma pareggia 2-2 contro il Catania nell'anticipo della 37esima giornata di A, salendo a quota 53: domani potrebbe essere raggiunta dal Parma, mentre le concorrenti europee potrebbero scappare. Doppietta di capitan Totti nel giorno della sua 500esima nella massima serie.

FORMAZIONI – Luis Enrique ha nuovamente a disposizione tutti gli attaccanti, scegliendo Borini e Osvaldo con Totti alle loro spalle: solo panchina per Lamela e Bojan. Marquinho e Taddei sulle fasce, a centrocampo i titolarissimi Gago-De Rossi-Pjanic. Montella risponde con il trio d'attacco Bergessio-Gomez-Barrientos, mentre Lodi è il centrocampista avanzato pronto a inserirsi tra gli attaccanti.

PARTITA – Non c'è mezzo attimo di sosta sin dai primi minuti allo stadio Olimpico: al 3' i padroni di casa hanno la prima occasione, ma Pjanic è anticipato da Izco a un passo dal goal. Quattro minuti dopo i giallorossi potrebbero sbloccare la gara: calcio di rigore assegnato per fallo di Carrizo su Borini, ma Totti, nel giorno della sua 500esima partita in A con l'amata maglia, si fa parare il penalty per poi spedire il pallone alle stelle sulla respinta.

Gli uomini di Luis Enrique non paiono comunque accusare il colpo, ma è solo grazie a Lobont se al 24' il Catania non passa in vantaggio. Mischia in area, Legrottaglie prova la botta, respinta però dal portiere rumeno. Estremo difensore che si ripete al 33' sul missile di Gomez. Dall'altra parte è Carrizo a salvare tutto sulla conclusione di Gago.

La ripresa si apre senza cambi e le emozioni si tramutano in reti. Si riscatta Totti al 52', ricenedo palla al limite e battendo l'immobile portiere catanese con un sinistro chirurgico. Finita qui? Manco per sogno. Peruzzo assegna un penalty per l'atterramento di Barrientos da parte di Heinze al 58', dal dischetto Lodi spiazza Lobont per il suo nono centro stagionale. E' Borini a suonare la carica sfiorando il palo, ma sono gli isolani a ribaltare il risultato.

Schema su calcio di punizione da posizione decentrata, palla all'indietro per il solissimo Marchese e tiro potente all'angolino su cui il portiere capitolino non può veramente nulla. Lucho non ci sta e rivoluziona l'attacco: dentro Lamela e Bojan, fuori Borini. Ma è ancora il capitano a ridare speranze ai suoi. Perfetta azione di Pjanic e Marquinho, per Totti è facile facile toccare da due passi il pallone del 2-2.

Passano pochi secondi e scatta il parapiglia per un fallo di Almiron a palla lontana: caos superato, comunque, dopo pochi istanti. Azione che aveva portato alla conclusione Bojan, volo di Carrizo in angolo. La Roma prova in tutti i modi a tornare in vantaggio, ma il numero uno argentino salva prima su Pjanic e poi su un solissimo Lamela lanciato a rete da Pjanic. Finisce in pareggio all'Olimpico, capitolini che potrebbero essere raggiunti in classifica dal Parma nella giornata di domani.

CHIAVE – Squadre lunghissime sin dai primi minuti che hanno sfruttato le disattenzioni degli avversari alla prima occasione: fondamentale Carrizo, autore di una serie di parate essenziali per il risultato finale.

CHICCA – Intorno al 30' della prima frazione l'imbestialito Montella usa il massaggiatore del Catania come intermediario: Gomez, nella fascia lontana dalle panchine, è troppo lontano per sentire le indicazioni. Giro del campo e avviso. "Papu, se non corri ti cambio...".

TATTICA – Il 4-3-1-2 di Luis Enrique vede gli inserimenti continui di Gago che si alterna a quelli di Pjanic, mentre l'adattato terzino Marquinho cerca di impostare più che limitarsi al ruolo di esterno. 4-3-3 per Montella, Lodi si inserisce tra Bergessio e i due attaccanti esterni Gomez e Bergessio.

MOVIOLA – Due rigori assegnati da Peruzzo: la sensazione è che ci fosse solo il secondo per fallo di Heinze su Barrientos. Meno chiaro, invece, quello giallorosso per l'uscita di Carrizo su Borini. Bojan a terra in area al minuto 88: da rivedere, poteva starci il penalty.

PROMOSSI&BOCCIATI – Totti sbaglia un rigore, poi si riscatta alla grande con una doppietta. Carrizo eroe dal Catania, Marchese segna e spinge sulla fascia. Osvaldo non brilla, così come il collega Bergessio dall'altra parte. Gomez ha offerto prestazioni migliori, Lamela ha grandi potenzialità ma si perde in alcune occasioni per la poca concentrazione.


Sullo stesso argomento