thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 12 aprile 2014
  • • 20.45
  • • Stadio Olimpico, Roma
  • Arbitro: M. Guida
  • • Spettatori: 41366
3
FIN
1

Roma-Atalanta 3-1: Taddei, Ljajic e Gervinho lanciano la rincorsa alla Juventus

La 'Lupa' accorcia nuovamente le distanze dalla capolista sfornando una prestazione maiuscola. Il serbo colpisce anche un palo. Migliaccio firma la rete della bandiera orobica.

Le reti siglate da Taddei, Ljajic e Gervinho permettono alla Roma di superare l'Atalanta e di portarsi momentaneamente a cinque punti dalla Juventus capolista. La squadra giallorossa ha fornito una prova convincente nonostante le numerose assenze. La 'Dea' è riuscita a rendersi pericolosa solo nella ripresa in cui, tra l'altro, è arrivato il sigillo di Migliaccio. L'Europa, adesso, è un traguardo sempre più lontano.

FORMAZIONI - Schieramento inedito quello proposto da Rudi Garcia viste le assenze per infortunio di Balzaretti, Benatia e Strootman e per squalifica di Destro e Pjanic. Pertanto al centro della difesa c'è Toloi a far coppia con Castan mentre Dodò e Maicon corrono lungo le fasce. Taddei completa la linea mediana con Gervinho, Totti e Ljajic a formare il tridente offensivo.

Colantuono ritrova Stendardo che insieme a Yepes costituisce la cerniera centrale difensiva. In cabina di regia c'è Cigarini, coadiuvato da Migliaccio, con Bonaventura ed Estigarribia sulle corsie laterali. De Luca supporta l'unica punta Denis.

PRIMO TEMPO - Neanche il tempo di cominciare che la Roma si riversa sulla trequarti avversaria. La prima chance capita a Gervinho che con un guizzo si crea lo spazio per calciare, trovando l'opposizione in uscita di Consigli.

Quindi ci provano anche Maicon e Totti ma in entrambi i casi la mira lascia a desiderare. La squadra di casa continua ad attaccare e ci vuole un altro intervento di Consigli per impedire a Gervinho di timbrare il cartellino. Tuttavia, il goal è nell'aria ed arriva inesorabile.

Taddei lancia Dodò in profondità, bravo ad impedire alla sfera di uscire sul fondo ed a scodellare all'indietro dove irrompe proprio il centrocampista brasiliano che di potenza gela Consigli. Il vantaggio non frena l'impeto romanista che continua ad attaccare ed a scaldare i guantoni di Consigli.

Ed a pochi secondi dalla fine arriva il sigillo di Ljajic che chiude virtualmente la contesa. Totti scucchiaia per De Rossi che a tu per tu con Consigli preferisce servire l'accorrente serbo che non ha difficoltà a depositare la palla in rete.

SECONDO TEMPO - L'Atalanta riesce a costruire la prima vera occasione di giornata con Denis che, dopo aver saltato Dodò e De Sanctis, calcia a botta sicura ma è fenomenale la scivolata di De Rossi che strozza l'urlo di gioia dell'attaccante.

La squadra di casa non accusa il colpo e trova il tris con un'azione ottimamente orchestrata. Di tacco Totti smarca Ljajic che a sua volta premia l'inserimento di Gervinho: l'ivoriano, a tu per tu con Consigli, non fallisce siglando così il suo ottavo centro in Serie A.

Ljajic ha la grande chance di realizzare la personale doppietta ma il suo destro di grande precisione si stampa sul palo. Così come capita anche a Gervinho l'opportunità di timbrare nuovamente il cartellino ma l'ivoriano sbaglia la più clamorosa delle occasioni colpendo male a porta sguarnita su perfetta assistenza di Dodò.

L'occasione mancata sveglia la 'Dea' che con Migliaccio riesce a ridurre le distanze. Sul cross di Benalouane il centrocampista inzucca con veemenza trovando l'angolino basso alla destra di De Sanctis. Dopo tre minuti di recupero l'arbitra Guida mette fine alla contesa.

CHIAVE - In una Roma piena di assenze sono proprio i sostituti a fare la differenza. Taddei regala sostanza e quantità alla manovra oltre a siglare il goal del vantaggio mentre Ljajic fa vedere a sprazzi la tanta classe che gli appartiene.

MOVIOLA - Gara sostanzialmente corretta quella tra le due squadre con l'arbitro Guida che deve mettere poche volte mano ai cartellini. Nel primo tempo l'Atalanta reclama un calcio di rigore per presunto intervento di mano di De Rossi ma è pulito l'intervento del giallorosso.

Dalle Pagelle:

MIGLIORE - De Rossi: Prende letteralmente per mano la squadra dalla cintola in giù. Nel primo tempo compie un miracoloso recupero su De Luca, quindi serve l'assist per il più facile dei goal a Ljajic. E nella ripresa si oppone provvidenzialmente alla conclusione a botta sicura di Denis.

PEGGIORE - StendardoL'ammonizione di inizio partita condiziona in negativo la sua gara. Non riesce mai a fermare gli attaccanti giallorossi.

Sullo stesso argomento